15:17 01 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
81013
Seguici su

Se da un lato Bonafede pensa a una rifondazione M5S, dall’altra pensa all’esperienza di governo che prosegue in un esecutivo di unità nazionale a trazione Mario Draghi.

L’ex guardasigilli Alfonso Bonafede è drastico sul futuro del suo partito, vuole che venga rifondato e non vede un futuro per il Movimento 5 Stelle senza Giuseppe Conte.

“Io penso che il M5S vada rifondato, – dice – ossia che debba essere completamente riorganizzato” e “sono assolutamente d’accordo con Conte: l’esperienza del governo giallorosa è stata positiva, e penso che questa coalizione debba lavorare per guidare il Paese anche in futuro. Conte federatore dell’alleanza o leader del Movimento? Questa ovviamente sarà una sua scelta. Ma io penso che il futuro del M5S non possa che essere intrecciato a quello di Conte”. Lo ha detto durante l’intervista che ha rilasciato a Il Fatto Quotidiano.

Bonafede, come hanno fatto anche altri leader dei grillini, spiega che la fiducia data a questo esecutivo “non è in bianco”, e che la loro presenza serve a proteggere le iniziative costruite in questi anni di governo.

“Sarà essenziale stare in questo governo difendendo i valori che sono il nostro Dna, perché il principale rischio ora è smarrirli”.
Giuseppe Conte incontra la stampa
Filippo Attili
Giuseppe Conte incontra la stampa

Bonafede si appoggia anche sulla rete di iscritti alla piattaforma Rousseau, la quale ha votato a favore del sì da dare al governo Draghi, il terzo della Legislatura.

Ribadisce l’ex ministro grillino: “Siamo il partito con la maggioranza relativa in Parlamento, e dobbiamo essere protagonisti”.

Questione Raggi

La ricandidatura di Virginia Raggi per un secondo mandato alla guida della Capitale, è diventato un nuovo terreno di scontro interno al Moviumento 5 Stelle.

Bonafede dice che “Virginia ha lavorato molto bene”, anche l’elevato Beppe Grillo afferma che Virginia Raggi non si tocca. Intanto la diretta interessata ha chiesto un voto sulla piattaforma Rousseau perché vuole che i cittadini dicano l’ultima parola.

Tags:
Alfonso Bonafede, Movimento 5 Stelle, M5S
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook