15:58 17 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Virginia Raggi si rivolge direttamente alla base del Movimento 5 Stelle per chiedere loro se la desiderano o meno come candidata sindaca di Roma per un secondo mandato.

Ad agosto dello scorso anno si era già candidata a sindaco di Roma per un secondo mandato Virginia Raggi, ma ora chiede un voto sulla piattaforma Rousseau perché vuole ascoltare la base e sapere dai cittadini se la vogliono oppure no.

“È il momento che la base M5S si esprima sulla mia candidatura a Roma”, ha scritto la sindaca di Roma.

L’uscita della Raggi suona molto come una polemica interna al suo partito e una aperta polemica nei confronti di quella parte del partito grillino che ne gestisce la politica.

“Basta ambiguità e giochi di palazzo. Credo che, a poco più di tre mesi dal voto, sia un atto dovuto soprattutto nei confronti dei cittadini: siamo tutti ormai stanchi dei giochetti da vecchia politica”, scrive infatti la Raggi.

A chi si riferisce in particolare? Chi è che non la vuole come candidata del M5S a Roma? C’entra forse qualcosa la recente nascita dell’intergruppo M5S-Pd-Leu e il fatto che il Partito Democratico vorrebbe candidare Roberto Gualtieri a Roma?

“Lo scorso anno, mi sono candidata in piena trasparenza. Vorrei la stessa chiarezza da parte di tutti e non leggere retroscena o assistere, come avviene ormai da anni, a trame di potere volte a isolare chi è scomodo... Il mio pensiero va anche a Giuseppe Conte che stimo”, scrive.

Concludendo la sua richiesta al partito M5S a cui appartiene, Raggi ribadisce:

“Basta ambiguità. Se qualcuno ha altri piani sulla città, lo dica apertamente. Si dia voce alla base. Intendiamoci: no a formule arzigogolate ma un voto netto sulla mia candidatura a Roma. Gli strumenti ci sono. La scelta alle persone”.

Ed a proposito di voto su Rousseau, si è conclusa da poco la votazione per la modifica dello Statuto del Movimento a cui hanno partecipato in quasi 12 mila su 119 mila iscritti, una affluenza che resta quindi ben al di sotto del 10%.

Tags:
Roma, Virginia Raggi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook