20:40 07 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (139)
72131
Seguici su

Sabato il Ministro degli Esteri Heiko Maas ha reso noto che la Germania ha stanziato 21 milioni di Euro per attuare l'iniziativa del Piano d'azione per la società civile bielorussa, volto a fornire sostegno all'opposizione bielorussa.

"Permettetemi di assicurarvi che la Germania e l'Unione Europea sono con voi. Abbiamo imposto sanzioni contro Lukashenko e il suo regime. E abbiamo istituito un 'Piano d'azione per la società civile Bielorussia' per 21 milioni di Euro", ha detto Maas alla conferenza online di solidarietà con la Bielorussia.

Secondo il ministro il piano d'azione fornisce assistenza in materia di asilo e supporto psicologico alle vittime bielorusse di tortura e a coloro che fuggono dalle persecuzioni, sostiene i media indipendenti e offre borse di studio agli studenti espulsi dalle loro scuole e università per aver partecipato a manifestazioni antigovernative.

"E stiamo istituendo un meccanismo per raccogliere prove contro coloro che violano i diritti umani. Verrà il giorno in cui saranno ritenuti responsabili. Verrà il giorno in cui i bielorussi potranno godere della democrazia, della libertà e dello Stato di diritto. Un giorno che dobbiamo alla vostra energia, al vostro coraggio e alla vostra determinazione", ha aggiunto Maas.

La Bielorussia è entrata in una prolungata crisi politica dopo che Alexander Lukashenko si è assicurato il suo sesto mandato con la vittoria alle elezioni presidenziali del 9 agosto. L'opposizione non ha riconosciuto i risultati, sostenendo che il vero vincitore fosse Svetlana Tikhanovskaya.

I paesi occidentali si sono rifiutati di riconoscere la vittoria di Lukashenko e hanno imposto sanzioni a dozzine di funzionari bielorussi per presunti brogli elettorali e repressione dell'opposizione.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (139)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook