03:46 02 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
688
Seguici su

Scade oggi il mandato esplorativo che il Capo di Stato ha affidato al presidente della Camera, Roberto Fico. Ma il tavolo delle trattative è ancora il alto mare e a soluzione della crisi sembra lontana.

Entro martedì sera Roberto Fico dovrà recarsi dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per riferire sull'esito della sua esplorazione. Non è escluso che, all'interno del perimetro dei tempi concessi dal Quirinale, il presidente della Camera dei Deputati decida per un secondo giro di consultazioni con le delegazioni dei gruppi parlamentari, prima di salire al Colle per riferire al capo dello Stato. Lo rende noto TgCom24, citando ambienti della Camera. 

Il tavolo delle trattative riprende alle 9.00 dal nodo sulla giustizia, uno dei temi più caldi da affrontare tra le forze di maggioranza, perché oppone il M5S a Italia viva, che chiede la testa del Guardasigilli, Alfonso Bonafede. La definizione di un "contratto" di governo contenente i punti programmatici per saldare le quattro "gambe" della maggioranza, resta ancora lontana con forti criticità fra le forze politiche. 

La strada per il Conte ter resta in salita. I lavori di lunedì non hanno portato alla produzione di un documento di sintesi, con Italia viva che alza la posta in gioco e chiede il Mes sanitario e una bicamerale per le riforme guidata dall'opposizione. I cinquestelle invece si saldano su una posizione di ferma contrarietà al fondo salvastati e chiedono un rafforzamento del reddito di cittadinanza, salario minimo, equo compenso e riforma degli ammortizzatori per gli autonomi. Contrario al Mes anche il PD, che comunque ha evidenziato la necessità di maggiori fondi alla Sanità e ha posto l'accento su questioni come l'occupazione femminile, la parità salariale e le politiche attive del lavoro con la riforma degli ammortizzatori sociali.

Tags:
Giuseppe Conte, Italia Viva, Matteo Renzi, Roberto Fico, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook