16:35 07 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
4139
Seguici su

Se ne va in pensione festeggiando con l'immagine di Benito Mussolini stampata sulla torta, è bufera su un dipendente comunale della IV Municipalità del Comune di Napoli.

Sulla pasta di zucchero che ricopre le torte è possibile stampare di tutto.

Così accade che nella IV Municipalità del Comune di Napoli un dipendente comunale Nunzio Vitolo va in pensione e festeggia nei locali istituzionali con una torta raffigurante il volto di Benito Mussolini.

I festanti hanno postato bellamente i video e foto su Facebook, i quali sono stati prontamente ripresi da altri fino a diventare un caso.

Come riporta il Napoli Today, sarebbe stato un consigliere municipale a fare la “sorpresa fascista” al dipendente in procinto di godersi la pensione.

​Il presidente della IV Municipalità, Giampiero Perrella, con un comunicato ha preso le distanze da quello che considera “un gesto oltraggioso” che condanna personalmente e come Giunta e per questo ne prendono le distanze. Per Perrella quanto avvenuto è “anticostituzionale” per giunta.

​Perrella si dice anche rammaricato che sia avvenuto in un locale di una Pubblica amministrazione che rappresenta “la città della Resistenza al nazifascismo e a pochi giorni dalla Giornata della Memoria” degli orrori dei campi di sterminio tedeschi.

Parla il festeggiato

Sulla torta è scritto "Al caro Nunzio Vitolo da parte di Enzo Morra".

Secondo quanto citato da La Repubblica Vitolo ribadisce di essere infatti fascista: "E' stata una iniziativa goliardica di un amico perché sanno qual è il mio pensiero politico che non ho mai rinnegato. Sono sempre stato fascista. A 67 anni me ne frego delle considerazioni di Perrella, pensi a fare il presidente, lui in questi anni è stato deplorevole come amministratore. Non era una festa preparata, ma una torta che mi ha portato da fuori un amico che ringrazio: ho detto: 'ora mi fate passare un guaio'. Anche se non rinnego il mio pensiero. Comunque era finito l'orario di lavoro e stavamo andando via. E tra l'altro tutti i presenti hanno fatto il tampone".

Comitato Vasto contro i nulla facenti

Il Comitato Orgoglio Vasto, riporta ancora il Napoli Today, ha condannato quanto avvenuto e contro la Municipalità ha lanciato un veemente j’accuse:

“Ormai questa municipalità tra trasformismi, voltagabbana, incapaci e nulla facenti è veramente allo sbando, speriamo che almeno tutti questi personaggi abbiano la decenza di non ricandidarsi alle prossime elezioni, anche perché faremo di tutto per non farli rivotare”, si commenta.
Tags:
neofascismo, fascismo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook