03:11 28 Febbraio 2021
Politica
URL abbreviato
6626
Seguici su

Ad affermarlo è il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan.

Le relazioni tra Russia e Stati Uniti saranno "difficili" con l'amministrazione Biden in quanto i due Paesi devono condurre colloqui seri e dettagliati su una serie di sfide e minacce nucleari che non rientrano nell'accordo New Start, ha detto oggi il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan.

"Sulla Russia, sapete, il presidente Biden adotta un approccio pratico, chiaro e deciso su queste relazioni. Sarà impegnativo e difficile perché la Russia pone minacce su varie dimensioni e parte della nostra eredità", ha detto Sullivan.

Il consigliere ha sottolineato che la nuova amministrazione desidera avere colloqui sulla stabilità strategica con Mosca, ma continuerà ad opporsi al "comportamento aggressivo".

"Abbiamo inoltre molto bisogno di affrontare la questione fondamentale della stabilità strategica tra due grandi potenze nucleari", ha affermato Sullivan.

"Dovremo riuscire ad imporre prezzi e conseguenze per il comportamento aggressivo e le minacce della Russia agli Stati Uniti e ai nostri alleati e allo stesso tempo essere in grado di avere seri e credibili colloqui su questioni difficili di stabilità strategica".

In giornata si è saputo che il presidente Vladimir Putin ha firmato la legge sulla ratifica dell'estensione del trattato New Start per cinque anni, raggiunta questa settimana dai due Paesi.

Il New Start è in vigore dal 2011 e scadrà il 5 febbraio. È l'unico accordo legalmente vincolante sul controllo degli armamenti nucleari tra Russia e Usa, i due Paesi che possiedono il maggior numero di armi nucleari nel mondo. L'accordo si basa sulla proposta che ciascuna parte riduca il proprio arsenale nucleare a 700 missili, 1.550 testate e 800 lanciatori.

Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Geopolitica, Casa Bianca, Joe Biden, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook