15:01 05 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
0 01
Seguici su

I segretari dei 3 maggiori partiti politici turchi in un’intervista rilasciata a Sputnik hanno fornito le loro previsioni in merito al futuro sviluppo delle relazioni tra Turchia e USA durante il nuovo governo del presidente Biden.

Partecipanti:

Ahmet Berat Çonkar, deputato del Partito della Giustizia e dello Sviluppo (AKP), nonché vicepresidente della Commissione parlamentare alla Politica estera

Aydın Adnan Sezgin, deputato dell’opposizione afferente al Buon Partito, nonché membro della Commissione parlamentare agli Politica estera

Yunus Emre, deputato del Partito Popolare Repubblicano, nonché membro della Commissione parlamentare alla Politica estera


Ahmet Berat Çonkar, deputato del Partito della Giustizia e dello Sviluppo (AKP), nonché vicepresidente della Commissione parlamentare alla Politica estera, ricorda che Turchia e USA da circa 70 anni sono alleati NATO e osserva: “Il concetto di alleanza è rilevante qualora si rispettino il diritto internazionale, le istituzioni democratiche, i diritti umani, lo stato di diritto e gli interessi nazionali”.

“Noi ci aspettiamo che gli USA adottino un approccio nei confronti della Turchia tale che Washington rispetti il principio di alleanza. Questo è un diritto fondamentale della Turchia”, sostiene.

Secondo Çonkar, il nuovo governo statunitense dovrà determinare la sua linea politica facendosi guidare proprio da questi principi.

Aydın Adnan Sezgin, deputato dell’opposizione afferente al Buon Partito, nonché membro della Commissione parlamentare agli Politica estera, ha individuato i problemi che riguardano le relazioni turco-americane, ma ha sottolineato che tali criticità possono essere risolte: “A mio avviso, entrambe le parti si impegneranno per risolvere queste questioni in via diplomatica. Non penso che il nuovo governo USA commetta l’errore di rifuggire il dialogo con la Turchia perché questo andrebbe contro gli interessi strategici degli USA”, afferma.

Yunus Emre, deputato del Partito Popolare Repubblicano, nonché membro della Commissione parlamentare alla Politica estera, ricorda che durante il governo di Donald Trump nessuna criticità relativa alle relazioni bilaterali “è stata risolto in maniera diplomatica tra i leader dei due Paesi”. Secondo Emre, con l’arrivo di Biden le relazioni turco-americane assumeranno “una natura più aziendale”.

Emre sottolinea che, quando occupava la posizione di vicepresidente del governo Obama, Biden ha acquisito una certa esperienza politica e conclude che: “Biden capisce piuttosto bene la situazione in cui versano il Medio Oriente e i Balcani. Ai posteri valutare il successo della sua strategia politica”.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook