15:37 17 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
71424
Seguici su

La Lega fa un balzo di 1,2 punti di consenso nei sondaggi Swg e, assieme a Italia viva, è l'unica forza politica a crescere durante la crisi di governo. Gli italiani, tuttavia, avrebbero preferito un governo di minoranza alle dimissioni di Conte.

I maggiori beneficiari della crisi di governo sono i partiti guidati dai due Mattei, la Lega e Italia viva, il partito che ha ritirato le due ministre dal governo facendo mancare il sostegno a Giuseppe Conte. Ma mentre il partito di Matteo Renzi registra un lieve aumento di pochi decimali, il partito di Matteo Salvini fa il botto e incassa 1,2 punti di consenso in un colpo solo, distanziando il PD che scivola sotto la soglia psicologica del  20%. 

E' quanto emerge dal sondaggio dell'istituto demoscopico Swg per La7 in data 26 gennaio 2021, nel quale sono state rilevate non solo le intenzioni di voto ma anche il sentiment degli italiani verso la crisi politica e una sua possibile soluzione. L'indagine, svolta prima del 25 gennaio, non tiene conto dell'annuncio del premier dell'intenzione di dimettersi. 

Le intenzioni di voto

Se si andasse a votare oggi la Lega risulterebbe il primo partito e sembra essere finalmente uscita dal tunnel della crisi di consenso. Il sondaggio di Swg rileva infatti un aumento improvviso di consensi pari a 1,2 punti percentuali che porta il Carroccio a 23,5%, a debita distanza dal Partito Democratico che perde mezzo punto e scende a 19,6%.  

Perde consensi pure Fratelli d'Italia costretta a frenare la sua corsa verso la soglia psicologica del 20% e a fermarsi al 16,3% dopo un lieve calo di 0,2 punti. Male anche il Movimento cinquestelle che passa dal 15,8 al 15,7%. Forza Italia in calo di un decimale scende al 6,3% mentre Azione di Calenda lascia sul campo uno 0,3% e passa dal 4,3% al 4,0%. La Sinistra perde due decimali e si ridimensiona al 3,8% mentre Italia viva esce dal pantano e raggiunge quota 3% con lo 0,3% in più. Versi e +Europa continuano ad orbitare attorno al 2%.

Se si dovesse andare alle urne, immaginando un'alleanza PD+M5S+Azione+Sinistra+Iv, le due coalizioni di centrodestra e centrosinistra otterrebbero una sostanziale parità al 46,2%. 

La crisi politica

Il sondaggio di SWG mostra che gli italiani, nonostante il rialzo della Lega, continuano a sostenere il premier Conte. Il 43% degli intervistati avrebbe preferito la soluzione del governo di minoranza e solo il 36% le dimissioni. Ma un sostanzioso 21%, oltre un intervistato su quattro, è indeciso. 

Sull'esito delle elezioni il 29% degli italiani preferirebbero un governo di centrodestra mentre il 27% un governo di centrosinistra, mentre il 20% preferirebbe un governo di larghe intese e il 24% è indeciso. 

Infine il 49% sarebbe favorevole a una riforma che renda più stabile i governi in Italia, il 26% la ritiene pericolosa, mentre il 25% risponde "non saprei". 

Tags:
Sondaggio, Lega, Matteo Salvini, Matteo Renzi, Italia Viva, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook