22:54 25 Febbraio 2021
Politica
URL abbreviato
1109
Seguici su

Anche se si tratta una soluzione che il PD vorrebbe evitare assolutamente, le elezioni anticipate non sono uno scenario impossibile per suo il vicesegretario, per il quale "l'idea di sostituire Conte non è percorribile".

"Quando diciamo che il rischio elezioni è cresciuto sembra una bizza, ma non è una follia che abbiamo in testa", ha detto Andrea Orlando parlando a un'assemblea del PD di Parma.

Dopo l'esigua maggioranza ottenuta in Senato, per il vicesegretario del PD non basterebbe cambiare premier: "L'idea di sostituire Conte non è percorribile. Ci sono degli ostacoli che rendono questa una strada impercorribile. Conte è un punto di equilibrio in una maggioranza tenuta con gli spilli, sostituire Conte non riesce a mettere insieme la maggioranza".

Ciononostante l'attuale leader non va processato perché "il governo non ha lavorato male. Di un processo a Conte pagheremmo prezzo molto alto".

Per Orlando le soluzioni alla crisi "sono impercorribili per ragioni diverse e la via delle elezioni non la scegliamo, sarebbero una catastrofe. Le elezioni non sono uno spauracchio, le vogliamo evitare, sarebbero una sciagura. Ma non basta l'appello contro le elezioni".

Il vicesegretario del PD ha parlato anche della possibilità di ricucire lo strappo con Italia Viva

"C'è la strada di ricucire con Italia viva, ma noi siamo convinti che l'iniziativa politica di Renzi non è frutto del suo carattere, aveva un respiro politico. Il disegno era fare con il PD quello che Macron ha fatto con il Partito socialista francese. Il PD deve assecondare questo disegno? Se il disegno di Italia Viva è l'omicidio del PD si può fare la strada insieme?", ha chiesto retoricamente.

A differenza di quanto sostenuto in precedenza dal leader di Italia Viva, Mattero Renzi, per Orlando "la strada del governo di larghe intese non la vedo come soluzione praticabile. Con franchezza, per il PD sarebbe un disastro politico".

In ogni caso "non è che con una maggioranza che si costruisce di volta in volta si gestiscono le emergenze e la pandemia. È del tutto evidente che lavoriamo perché si produca qualcosa di solido e duraturo, diversamente non ci sono le condizioni", ha detto con schiettezza. 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook