12:59 02 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
0 30
Seguici su

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite giovedì ha approvato una risoluzione nella quale si condannano i danneggiamenti e la distruzione dei luoghi sacri.

Oltre a questo la risoluzione richiede al segretario generale Antonio Guterres di convocare una conferenza globale per sensibilizzare e ottenere il sostegno pubblico per la salvaguardia dei luoghi facenti parte del patrimonio religioso mondiale, riporta AP.

È stata proposta dall'Arabia Saudita e sostenuta congiuntamente da diversi Paesi tra cui Egitto, Guinea Equatoriale, Mauritania, Marocco, Nigeria, Pakistan, Iraq, Bangladesh, Repubblica Centrafricana, Giordania, Kuwait, Yemen, Bahrain, Sudan, Emirati Arabi, Oman, Filippine, Venezuela e Palestina, che è riconosciuta dalle Nazioni Unite come Stato osservatore non membro. 

La risoluzione è stata sostenuta dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea e adottata con ampia maggioranza.

In particolare questa risoluzione condanna i danni a beni culturali, inclusi luoghi e strutture religiose, con attacchi terroristici da parte di gruppi che spesso causano devastazioni, furto e traffico illecito di oggetti preziosi.

Il documento condanna fermamente tutti "gli attacchi a siti, luoghi religiosi e santuari... compresa la deliberata distruzione di reliquie e monumenti".

Correlati:

Debiti e pagamenti mancati, l'ONU toglie il diritto di voto nell'Assemblea Generale ad Iran e Libia
Iran espellerà gli ispettori nucleari dell'ONU se non saranno rimosse le sanzioni entro febbraio
L'ONU nomina il nuovo inviato speciale in Libia, l'incarico allo slovacco Jan Kubis
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook