10:47 24 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
1110
Seguici su

I colloqui trilaterali sono in programma per lunedì. Le parti discuteranno della soluzione del conflitto nel Nagorno-Karabakh e degli ulteriori passi per la pacificazione.

Il servizio stampa del Cremlino ha riferito che domani i leader di Azerbaigian, Armenia e Russia si riuniranno a Mosca per un vertice trilaterale.

"Su iniziativa del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, l'11 gennaio 2021, a Mosca si svolgeranno i colloqui trilaterali tra il presidente russo, il presidente della Repubblica dell'Azerbaigian Ilham Aliyev e il primo ministro della Repubblica di Armenia Nikol Pashinyan", dichiara una nota.

Al centro dei colloqui saranno l'attuazione della dichiarazione congiunta dei tre leader sul cessate il fuoco nella regione, nonché le ulteriori misure per la pacificazione.

"E' in agenda una valutazione dei progressi nell'attuazione della dichiarazione dei leader di Azerbaigian, Armenia e Russia sul Nagorno-Karabakh del 9 novembre 2020 e discutere ulteriori passi per risolvere le questioni esistenti nella regione", aggiunge la nota del Cremlino.
Tregua nel Nagorno-Karabakh con mediazione russa

Alla fine di settembre sono riprese improvvisamente le ostilità tra le forze azere e filo-armene nel Nagorno-Karabakh, una regione autonomista a maggioranza armena non controllata da Baku. Dopo oltre un mese di combattimenti, i leader di Russia, Armenia e Azerbaigian hanno adottato una dichiarazione congiunta sul cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh.

Secondo quanto affermato dal presidente russo Vladimir Putin, dal 10 novembre è iniziato un cessate il fuoco totale nel Nagorno-Karabakh, l'Azerbaigian e l'Armenia hanno promesso di arrestarsi sulle posizioni occupate e hanno acconsentito ad uno scambio di prigionieri di guerra.

E' stato inoltre stabilito che nel Nagorno-Karabakh viene schierato un contingente di forze di pace della Federazione Russa costituito da 1.960 militari, 90 veicoli corazzati da trasporto e 380 unità di equipaggiamento militare.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook