17:27 19 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
1822
Seguici su

Il presidente uscente Donald Trump ha detto che non avrebbe tollerato la mancanza di rispetto per i 75 milioni di "patrioti americani" che lo hanno sostenuto nelle scorse elezioni ed ha assicurato che le loro voci sarebbero state ascoltate.

"75 milioni di grandi patrioti americani che hanno votato per me, America First, Make America Great Again, manterranno la loro voce più forte in futuro. Non ci sarà mancanza di rispetto o trattamento inappropriato in qualsiasi modo o forma!!!" - ha twittato Trump.

E' il secondo tweet di Trump dopo che la piattaforma social gli aveva bloccato l'account mercoledì a seguito dell'assalto dell'edificio del Congresso da parte dei sostenitori del presidente repubblicano.

Il presidente uscente, sempre su Twitter, ha fatto sapere inoltre che non sarà presente all'insediamento di Joe Biden il prossimo 20 gennaio.

"A tutti quelli che lo hanno chiesto, non andrò all'insediamento del 20 gennaio", il tweet di Trump.

Nonostante i disordini e l'interruzione dei lavori del Congresso per diverse ore, entrambe le camere dell'organo legislativo statunitense, conformemente alla Costituzione, hanno ratificato definitivamente nella sera di giovedì la vittoria alle ultime elezioni di Joe Biden, candidato democratico ed ex vicepresidente durante la presidenza di Obama. In un videomessaggio pubblicato giovedì Trump aveva detto che avrebbe garantito il trasferimento di potere alla nuova amministrazione.

Assalto al Campidoglio dopo comizio di Trump

Intervenendo ad un comizio a Washington il presidente in carica Donald Trump aveva esortato il vicepresidente Mike Pence a bloccare la certificazione del Congresso della vittoria di Joe Biden. A sua volta Pence ha rifiutato la proposta del presidente, sostenendo di non aver l'autorità per decidere quali voti elettorali dovrebbero essere conteggiati e quali no per la certificazione ufficiale del voto del Collegio Elettorale.

I sostenitori di Trump si sono poi diretti in massa verso il Campidoglio, riuscendo a rompere il cordone di polizia e ad entrare nelle sale del Congresso. Secondo le ultime informazioni, 5 persone sono rimaste uccise durante le proteste, 4 manifestanti, tra cui una veterana dell'aviazione militare americana, e un poliziotto.

A seguito dei disordini, i legislatori democratici al Congresso e persino qualche repubblicano, anche all'interno dell'amministrazione, avevano pensato alla destituzione di Trump dal mandato prima della scadenza naturale del prossimo 20 gennaio.

Tags:
Presidenziali USA 2020, Congresso USA, Washington, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook