23:09 15 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
4142
Seguici su

Mercoledì tardi, il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha affermato che Washington sta cercando di imporre sanzioni alle agenzie e ai funzionari statali cinesi per l'arresto di oltre 50 attivisti per la democrazia a Hong Kong, incluso un cittadino statunitense.

Gli Stati Uniti dovranno pagare a "caro prezzo" le loro minacce all'indirizzo di funzionari cinesi per gli arresti di Hong Kong, ha detto ai giornalisti la ​​portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying.

La rappresentante del ministero, che ha anche condannato i piani di Washington per inviare un ambasciatore delle Nazioni Unite a Taiwan, ha invitato le autorità statunitensi a fermare immediatamente le interferenze negli affari interni della Cina.

Le minacce di Pompeo

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha promesso mercoledì di imporre sanzioni ai funzionari cinesi per "aver minato i processi democratici di Hong Kong" dopo che circa 53 attivisti per la democrazia sono stati arrestati con l'accusa di sovversione e violazione della legge sulla sicurezza nazionale.

Pompeo ha definito gli arresti "il disprezzo del Partito comunista cinese per il proprio popolo e lo Stato di diritto".

Alla fine di giugno, la Cina ha adottato una legislazione che vieta le attività separatiste e terroristiche a Hong Kong e qualsiasi tipo di ingerenza esterna. Mentre gli oppositori della legge sia a Hong Kong che all'estero la vedono come una violazione della libertà, Pechino ha sottolineato che mira a punire le attività illegali senza ledere i diritti della popolazione locale.

Correlati:

Pechino esorta gli USA a smettere di usare Hong Kong per intromettersi in affari interni della Cina
Hong Kong, in carcere il leader delle proteste Joshua Wong
Cina promette contromisure alle sanzioni americane per la questione di Hong Kong
Tags:
Mike Pompeo, USA, Cina, Hong Kong
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook