21:58 15 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
125
Seguici su

Matteo Salvini critico con il Governo, consegna il carbone a Conte e alla sua compagnia di ministri e spera che vadano a casa il prima possibile, perché lui è pronto a prendere il posto del premier.

"Io so che il carbone alle Azzolina, ai Conte, ai Di Maio e agli Zingaretti sarà arrivato. Noi ci siamo, per dire di no alle scelte sbagliate e per dire di sì a quello che serve all'Italia e agli italiani", lo ha detto il leader della Lega durante una diretta Facebook, come riportato dall’Agenzia Nova.

"È una vergogna leggere i giornali durante questi giorni di festa per qualcuno e di sofferenza e di preoccupazione per milioni di italiani. Il governo non si sta occupando di vaccini, di scuola, di rimborsi, di infrastrutture, ma di poltrone, di rimpasti e di beghe”, ha proseguito Salvini, che si è anche domandato che fine abbia fatto il ministro dell’Università Gaetano Manfredi che ieri era presente durante la conferenza stampa di presentazione dei risultati del vaccino italiano Reithera.

“Che fine ha fatto il ministro dell'Università? Gli studenti pagano le rette, gli affitti, per non andare all'università da mesi.”

La questione vaccini

Su vaccini e molto critico Salvini che si unisce così alle critiche di Italia Viva, ma che però fa parte del governo.

“Mancano medici, siringhe e vaccini. Abbiamo scritto direttamente al commissario Arcuri, che ha sbagliato a mandare le siringhe. Parlano di vaccini da mesi, ma hanno mandato decine di migliaia di siringhe sbagliate in Lombardia e in tutta Italia”.

Poi dice anche che siccome la manovra economica è stata approvata in ritardo, allora non si è fatto a tempo a prendere i medici e gli infermieri per la campagna vaccinale e quindi Arcuri ora è in ritardo, con la conseguenza che il prossimo mese tutto si potrebbe fermare.

Tags:
Lega, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook