14:44 17 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
6127
Seguici su

Massimo D'Alema ritorna sulla scena politica nazionale per parlare della crisi di governo ed esprime il suo pensiero su Conte e Renzi, convinto che crisi non ci sarà.

D’Alema assicura che non è il consigliere del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e che non si occupa di evitare la crisi di governo in corso. Al momento, ha riferito a La Repubblica, si sta occupando di organizzare un grande convegno per celebrare i 100 anni del Partito comunista il prossimo 21 gennaio, e si sta occupando di preparare un seminario a Mosca.

Nonostante ciò Massimo D’Alema ha le idee chiare su come stanno le cose nella maggioranza di governo:

“Non credo che possa passare per la mente di nessuno l'idea di mandare via da Palazzo Chigi l'uomo più popolare del Paese per fare un favore a quello più impopolare”.

Il messaggio di d’Alema è chiaramente rivolto alla popolarità di Giuseppe Conte mostrata da tutti i sondaggi politici e la collocazioni agli ultimi posti della medesima classifica della figura politica di Matteo Renzi.

Ma D’Alema se la prende anche con l’immobilismo del Parlamento, “che pare ormai aspettare solo la resa dei conti tra Conte e Matteo Renzi” dice intervistato dal quotidiano italiano.

Per quanto riguarda quelli che stanno cercando una soluzione alla questione politica e alla crisi nella maggioranza, D’Alema indica in Bettini la figura seria e responsabile che nel PD sta cercando una soluzione, e indica anche Roberto Speranza “il difensore della salute degli italiani”.

Ma D’Alema ci tiene a precisare che lui non fa più politica, “se non come semplice iscritto di Articolo uno”, la stoccata a Matteo Renzi la invia comunque.

Tags:
Massimo D'Alema
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook