07:15 23 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
0 014
Seguici su

L'inviato speciale degli Stati Uniti per gli affari siriani Joel Rayburn dal 4 al 7 gennaio visiterà gli Emirati Arabi Uniti e la Giordania.

Il Dipartimento di Stato americano ha reso noto anche le finalità della missione, con la situazione in Siria in primo piano:

"L'inviato speciale Rayburn sottolineerà l'importanza dei nostri sforzi congiunti per raggiungere una soluzione permanente, pacifica e politica al conflitto siriano in conformità con la risoluzione 2254 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. L'inviato speciale inoltre ribadirà l'impegno degli Stati Uniti a lavorare con i partner internazionali sulla campagna di pressioni economiche e politiche sul regime di al-Assad e su coloro che lo aiutano", afferma una nota del dicastero.

Gli Stati Uniti accusano il presidente siriano Bashar al-Assad di violazioni dei diritti umani, le autorità siriane hanno più volte respinto tali accuse.

In particolare, gli Stati Uniti avevano accusato il governo siriano di aver effettuato attacchi chimici contro la propria popolazione nell'aprile 2017 nella città di Khan Shaykhun e nella città di Douma un anno dopo, accuse che sono state negate da Damasco.

Nell'aprile 2017, l'amministrazione Trump ha effettuato attacchi aerei missilistici contro la base aerea Shayrat del paese in risposta a un presunto incidente, un atto che il ministero degli Esteri russo ha descritto come una violazione del diritto internazionale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook