06:43 12 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

L'accordo è stato finalizzato dopo mesi di intensi negoziati tra il Regno Unito e l'Unione Europea, poco prima della fine del periodo di transizione in cui il Regno Unito è entrato dopo l'uscita dall'Europa il 31 gennaio 2020.

L'accordo post-Brexit tra il Regno Unito e l'Unione europea concordato tra le parti alla vigilia di Natale, ha ricevuto l'approvazione reale giovedì.

L'accordo entrerà in vigore il 31 dicembre alle 23 dell'orario locale.

Diventato legge solo un giorno prima della fine del periodo di transizione, l'accordo è stato approvato in precedenza sia dalla Camera dei Comuni che dalla Camera dei Lord dopo una sessione di emergenza di un giorno.

“Il destino di questo grande Paese è ora saldamente nelle nostre mani. Ci assumiamo questo compito con uno scopo e con gli interessi del pubblico britannico al centro di tutto ciò che facciamo", ha detto il primo ministro britannico Boris Johnson dell'accordo." Le 23 del 31 dicembre segna un nuovo inizio nella storia del nostro paese e una nuova relazione con l'UE come il più grande alleato. Questo momento è finalmente arrivato e ora è il momento di coglierlo".

L'accordo sul futuro commercio e cooperazione tra il Regno Unito e l'UE è stato finalizzato da Johnson e dal presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, la vigilia di Natale, dopo mesi di intensi negoziati.

Annunciando l'accordo, Johnson ha detto che "abbiamo ripreso il controllo delle nostre leggi e del nostro destino". Durante i negoziati sull'accordo, le parti si sono scontrate in particolare su questioni quali la parità di condizioni commerciali e l'accesso alla pesca.

Il Regno Unito ha lasciato l'Unione Europea il 31 gennaio 2020, entrando in un periodo di transizione di un anno. Ora, nel momento in cui il nuovo accordo è entrato nella legge britannica, supererà gli accordi in vigore durante il periodo di transizione che ha visto il Regno Unito dover continuare a rispettare alcune regole dell'UE.

Cosa prevede l'accordo?

Dopo difficili negoziati particolarmente bloccati a causa dei problemi di pesca, il nuovo accordo prevede che il Regno Unito lasci la politica comune della pesca. In base all'accordo, il 5% dei diritti di pesca delle imbarcazioni dell'UE nelle acque del Regno Unito sarà trasferito ai pescherecci britannici nel periodo compreso tra il 2021 e il 2026.

Per quanto riguarda le relazioni commerciali con Bruxelles, l'accordo afferma che non ci saranno dazi sulla circolazione delle merci tra il Regno Unito e l'UE. Poiché il Regno Unito ha lasciato il mercato unico dell'UE, sarà anche in grado di perseguire altri accordi commerciali con altri paesi come nazione indipendente.

Risolvendo la questione della parità di condizioni, sia Londra che Bruxelles hanno concordato standard minimi per le questioni sociali, lavorative e ambientali. Entrambe le parti dovranno attenersi a questi standard e potranno imporre dazi nel caso in cui una delle parti si allontani da loro.

Il nuovo accordo pone fine anche alla libertà di circolazione tra il Regno Unito e l'UE, con i cittadini britannici che non possono più vivere, studiare, lavorare o aprire un'impresa liberamente nell'UE. Per soggiorni nell'UE di oltre 90 giorni, ora sarà richiesto il visto.

In base all'accordo, l'Irlanda del Nord rimane contemporaneamente una parte del Regno Unito ma continuerà ad avere accesso all'unione doganale dell'UE. Dovrà continuare a rispettare le norme del mercato unico in modo che i suoi confini con la Repubblica d'Irlanda rimangano aperti.

Correlati:

Capi dell'UE firmano accordo commerciale post-Brexit col Regno Unito - Video
Brexit, ecco tutti i nodi irrisolti dell'accordo
Boris Johnson: accordo Brexit consentirà a Regno Unito di essere stato europeo e sovrano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook