02:42 13 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
0 11
Seguici su

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il primo ministro britannico Boris Johnson hanno affermato in precedenza che è stato raggiunto un accordo che disciplina le future relazioni tra Londra e Bruxelles.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel hanno firmato l'accordo commerciale post-Brexit con il Regno Unito.

"L'accordo che abbiamo firmato oggi è il risultato di molti mesi di intensi negoziati, durante i quali l'UE ha dimostrato un livello di unità senza precedenti. Si tratta di un accordo giusto ed equilibrato che protegge pienamente gli interessi fondamentali dell'Unione europea e crea stabilità e prevedibilità per i cittadini e le aziende", ha affermato Charles Michel.

La cerimonia della firma si è svolta presso la sede del Consiglio dell'UE a Bruxelles.

 

In totale, le parti hanno firmato tre documenti: un accordo sul commercio e la cooperazione, un accordo sulle procedure per lo scambio e la protezione delle informazioni riservate e un accordo sulla cooperazione per l'uso pacifico dell'energia atomica.

​Successivamente, i documenti saranno inviat ia Londra per essere firmati dal primo ministro britannico Boris Johnson.

​L'accordo deve ancora essere approvato dagli Stati membri dell'UE e ratificato dal Parlamento europeo e dal parlamento britannico.

L'accordo commerciale post-Brexit

L'UE e il Regno Unito hanno raggiunto un accordo commerciale post-Brexit il 24 dicembre, una settimana prima della scadenza del periodo di transizione.

Il primo ministro britannico Boris Johnson e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno entrambi elogiato l'accordo, definendolo equo ed equilibrato, anche se alcuni osservatori hanno voluto esprimere un giudizio su quale parte ritengono abbia ottenuto il maggior vantaggio al tavolo dei negoziati.

L'accordo di libero scambio è al centro del futuro accordo di relazioni concluso dai negoziatori di Londra e Bruxelles. Le esportazioni del Regno Unito nell'UE hanno totalizzato 294 miliardi di sterline nel 2019, rappresentando il 43% del valore totale delle merci esportate dal Regno Unito, secondo i dati pubblicati dal parlamento del paese.

Il 31 gennaio il Regno Unito ha ufficialmente lasciato l'UE.

Correlati:

Brexit, se per Boris il pesce vale più della Finanza
Brexit, ecco tutti i nodi irrisolti dell'accordo
Boris Johnson: accordo Brexit consentirà a Regno Unito di essere stato europeo e sovrano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook