14:52 24 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
312
Seguici su

I contatti del Cremlino con l'amministrazione del presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden non sono ancora programmati, non sono pervenute richieste, ha detto ai giornalisti Dmitry Peskov, il portavoce del presidente russo.

"No, non ancora", ha detto Peskov, rispondendo alla domanda se sono previsti contatti con l'amministrazione di Biden, e se ci sono state richieste dagli Stati Uniti.

Il Cremlino non ha ancora notato alcun cambiamento positivo nelle relazioni con gli Stati Uniti dall'elezione di Joe Biden, ha detto Dmitry Peskov.

"Finora, vedete come subiamo sanzioni in serie. Purtroppo, non c'è ancora nulla di positivo", ha aggiunto.

Gli attacchi informatici e le sanzioni

In precedenza era stato riportato che il team del presidente eletto Joe Biden aveva preso in considerazione una serie di opzioni "per punire" la Russia per il suo presunto ruolo in un massiccio hacking di agenzie governative e aziende statunitensi quando si insedierà a gennaio.

Tra le possibili nuove sanzioni figurano limitazioni finanziarie e attacchi informatici sulle infrastrutture russe.

Le fonti hanno affermato che la rappresaglia dovrebbe essere abbastanza forte da spingere la Russia a pagare un alto prezzo economico, finanziario o tecnologico.

Correlati:

Joe Biden riceve il vaccino COVID-19 della Pfizer in ospedale del Delaware - Video
Team Biden considera sanzioni alla Russia per recenti attacchi informatici ricevuti
Duma di Stato valuta i piani della futura amministrazione Biden per nuove sanzioni contro la Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook