22:15 09 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
172
Seguici su

Alcuni rapporti hanno suggerito che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump stia prendendo in considerazione la concessione di ulteriori grazie a diversi individui legati alle indagini sulla Russia che hanno attirato molta attenzione durante il suo mandato.

Sono emersi rapporti secondo cui Trump avrebbe concesso la grazia a oltre una dozzina di persone dell'ultimo minuto prima della sua uscita dalla Casa Bianca.

Tra i graziati c'era l'ex consigliere della campagna George Papadopoulos, che si è dichiarato colpevole di aver mentito all'FBI durante le interviste sui suoi legami con un funzionario con sede a Londra che affermava di avere informazioni compromettenti sull'allora candidato presidenziale del 2016 Hillary Clinton.

"Il signor Papadopoulos è stato accusato di un crimine correlato al processo, un conteggio di false dichiarazioni, in connessione con l'indagine del consulente speciale Robert Mueller sulla possibile interferenza russa nelle elezioni presidenziali del 2016", ha detto la Casa Bianca martedì. "In particolare, Mueller ha dichiarato nel suo rapporto di non aver trovato prove di collusione in relazione ai tentativi della Russia di interferire nelle elezioni".
Il comunicato aggiungeva che la grazia a Papadopoulos "aiuta a correggere il torto che il team di Mueller ha inflitto a così tante persone".

Anche l'avvocato Alex van der Zwaan, che ha lavorato con l'ex presidente della campagna Trump Paul Manafort in un lavoro legato all'Ucraina, ha ricevuto la grazia. Papadopoulos e Van der Zwaan hanno entrambi scontato brevi pene detentive per i loro crimini.

Fonti vicine a Trump hanno accennato al New York Times che nelle restanti settimane dell'amministrazione Trump emergeranno ulteriori grazie legate al Russiagate.

Tra gli altri a cui è stata concessa la grazia ci sono gli ex rappresentanti del Congresso Duncan Hunter (R-CA) e Chris Collins (R-NY), così come quattro guardie Blackwater che sono state condannate per l'uccisione nel 2007 di 14 civili iracheni disarmati. La Casa Bianca ha indicato che la grazia sia per Collins che per Hunter era stata richiesta dai membri del Congresso degli Stati Uniti.

L'ondata di grazie arriva dopo che Trump ha concesso la grazia il mese scorso al suo ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, che si era dichiarato colpevole due volte per aver mentito all'FBI durante l'indagine sulla Russia.

Citando i documenti del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, la CNBC ha riferito che prima del 18 dicembre Trump ha emesso un totale di 28 grazie e 16 commutazioni della pena. A parte Flynn, le grazie passate sono state concesse all'ex sceriffo dell'Arizona Joe Arpaio, all'esperto conservatore Dinesh D'Souza e all'ex commissario di polizia di New York Bernard Kerik.

Correlati:

Ex assistente di Trump sui rapporti USA-Russia: "Biden non può fare Obama 2.0"
Centinaia di migliaia di sostenitori di Trump pianificano il suo "secondo insediamento" online
Fidanzata Assange dice a Trump che potrebbe salvare futuro dell'America "con un solo colpo di penna"
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook