14:48 17 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
Di
496
Seguici su

L’europarlamentare aveva dichiarato nella giornata di oggi durante una trasmissione su Antenna 3 che "un malato lombardo vale più di uno laziale", scatenando la polemica.

Si inserisce anche il ministro degli Esteri ed esponente del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, nella polemica nata dalle dichiarazioni dell'europarlamentare leghista Giuseppe Ciocca sui malati lombardi di Covid.

“Trovo sconcertante che nel 2020 ci sia ancora chi si lancia in queste dichiarazioni medievali. Non esistono cittadini di serie A e di serie B”.

Così si è espresso in un post su Facebook il ministro dopo le parole dell’eurodeputato. “Qui non bastano delle scuse, qui serve una netta presa di posizione”, ha aggiunto.

“La politica ha delle responsabilità e non può permettersi di alimentare tensioni sociali, non può permettersi superficialità, non può dare linfa ad atteggiamenti discriminatori. L’Italia è una sola, forte, coesa e unita" ha concluso Di Maio.

Tags:
Luigi Di Maio, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook