22:38 15 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
237
Seguici su

Roberto Speranza ha confermato le ipotesi già ventilate nella giornata di ieri dal premier Conte e dal ministro Boccia circa la stretta che si avrà con l'inizio del periodo natalizio.

Le misure anti-Covid per il periodo delle feste natalizie dovrebbero essere annunciate nelle prossime ore, con il Governo che sta definendo gli ultimi dettagli.

A confermarlo, parlando in videoconferenza nel corso di un incontro organizzato dalla Fnomceo (Federazione nazionale ordini medici) è il ministro della Salute Roberto Speranza:

"Stiamo chiudendo le misure definitive che dobbiamo comunicare al Paese e che verranno prese nei prossimi giorni: prevedono un irrigidimento significativo tra il 24 dicembre e 6 gennaio", ha dichiarato.

Per quanto concerne l'avvio della campagna vaccinale, Speranza ha sostanzialmente ribadito quanto affermato in questi ultimi giorni da più esperti, e cioè che per osservare un effetto tangibile ci sarà bisogno di aspettare la primavera inoltrata; pertanto, ha chiarito il ministro, sarà necessario ancora per un periodo applicare le normative anti-Covid e quindi il distanziamento sociale:

"L'impatto sulla popolazione della vaccinazione anti-Covid lo vedremo a primavera inoltrata Ciò significa che ancora per un tempo significativo dovremo convivere con il virus con l'unica vera arma che abbiamo, che è quella delle misure non farmacologiche. Da qui il mio atteggiamento di prudenza, specialmente nei 15 giorni di Natale per evitare una recreduscenza", ha proseguito.

Nella giornata di ieri il premier Giuseppe Conte e il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia avevano annunciato una nuova possibile stretta in tutta Italia in concomitanza con l'inizio delle feste natalizie.

Per quanto riguarda il Veneto, il governatore Luca Zaia ha già confermato che a partire dal 19 dicembre e fino al 6 gennaio sarà vietato lo spostamento tra comuni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook