04:32 21 Aprile 2021
Politica
URL abbreviato
304
Seguici su

L'economia dell'Unione Europea potrebbe vedere il suo ritorno ai livelli pre-crisi più rapidamente del previsto se il vaccino anti-COVID sarà disponibile per tutti i cittadini europei nel 2021, ha affermato il Commissario UE per l’Economia Paolo Gentiloni in una conferenza stampa.

"Abbiamo visto ottime notizie sul fronte dei vaccini, che ha aumentato le aspettative di una ripresa più rapida. Se i vaccini saranno disponibili a tutti gli europei nel corso del 2021, potremmo assistere ad un ritorno del PIL ai livelli pre-pandemia più rapido del previsto", cita una dichiarazione di Gentiloni il servizio stampa della Commissione Europea.

Il commissario ha osservato che non sarà il vaccino a porre fine alla pandemia, ma la vaccinazione, perciò l'UE ha bisogno di una strategia credibile, che tenga conto delle questioni della somministrazione dei farmaci e della comprensione della popolazione sulla possibilità di ricevere un vaccino.

La Commissione Europea in precedenza aveva affermato che la vaccinazione nell'Unione potrebbe essere avviata già a dicembre, quando sarà approvato il primo vaccino. È stato notato che per porre fine alla pandemia è necessario vaccinare fino al 70% della popolazione.

Dal punto di vista economico, ad avviso di Gentiloni, l'inverno sarà difficile.

Covid 19 in Europa

Nel continente europeo sono stati registrati in totale oltre 21 milioni e 400mila casi di contagio da Covid 19. I paesi UE più colpiti sono:

  • Francia con 2 milioni e 390mila casi
  • Italia 1 milione e 870mila casi
  • Spagna 1 milione e 770mila casi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook