04:07 10 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
106
Seguici su

Silvio Berlusconi in una lettera aperta al Governo e agli italiani porge ancora una volta la mano per scrivere insieme il futuro dell'Italia e la ricostruzione dell'economia, pur restando all'opposizione.

Il Cavaliere, Silvio Berlusconi, indirizza una lettera al Corriere della Sera con cui intende ancora una volta parlare alla maggioranza e al Governo per fornire la sua disponibilità, la disponibilità di Forza Italia e del centro-destra per ricostruire il Paese.

“Lo abbiamo fatto votando lo scostamento di bilancio: non un sostegno al governo, ma un atto concreto per aiutare i meno garantiti dalla crisi, cioè il comparto del lavoro autonomo, dei professionisti, del commercio, dell’artigianato, della piccola impresa”, ha scritto Berlusconi nella lettera inviata al Corriere della Sera.

La collaborazione più immediata che offre Forza Italia è alla legge di bilancio che va improrogabilmente approvata entro il 31 dicembre. Berlusconi e la sua compagine di opposizione propongono 2 miliardi di euro per professionisti e lavoro autonomo da destinare a sgravi fiscali e contributi per chi ha accusato perdite, con l’obiettivo di un “anno bianco” fiscale.

Ed ancora detrazioni, deduzioni e sgravi fiscali per i giovani, per valorizzare il merito e l’auto imprenditorialità.

Ed infine investire per riqualificare l’istruzione tecnica superiore, per la digitalizzazione e per garantire la parità scolastica.

“Forza Italia con i nostri amici del centro-destra ha presentato proposte all’attenzione del Parlamento. Le riproporremo nei colloqui che in questi giorni stiamo svolgendo con il Governo. Voglio essere per quanto possibile ottimista”, ha scritto il Cavaliere su Facebook.

Berlusconi non risparmia le critiche

La posizione di Berlusconi non è un avvicinamento politico alla maggioranza, ma una disponibilità alla collaborazione istituzionale dell’opposizione in un momento difficile per l’Italia.

Ecco perché non risparmia certo critiche al Governo Conte bis, tuttavia non tifa per il “tanto peggio tanto meglio”, o per sperare di ottenere consenso politico dalle difficoltà degli italiani.

“Faremo tutto il possibile, come sempre, non per una parte politica ma per gli italiani”, scrive ancora Berlusconi nella lettera aperta.
Tags:
Silvio Berlusconi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook