09:13 11 Maggio 2021
Politica
URL abbreviato
333
Seguici su

Se cade il governo Conte bis si andrà a votare con la legge elettorale che c'è, è l'avvertimento di Andrea Orlando a chi in seno alla maggioranza vuole la crisi di Governo.

Il vicesegretario del Partito Democratico Andrea Orlando è chiaro nell’avvertire chi nella maggioranza minaccia di far cadere il governo ora. Si andrà a votare con “la legge elettorale che c’è”.

“Mi auguro che la vicenda di queste ultime ore non produca un Papeete natalizio perché credo che questo Paese non ne abbia bisogno”, ha detto il numero due del PD partecipando a una iniziativa del suo partito in videoconferenza.

“Se invece si ritrova la dinamica di collaborazione, anche correggendo gli errori fatti, penso che la questione delle istituzioni diventi ancora più importante, perché in queste ore abbiamo bruciato un credito accumulato nell’arco di mesi”, ragiona ancora Orlando.

Italia Viva, Renzi e la crisi di Governo

Matteo Renzi e Italia Viva che minacciano la caduta del Governo Conte bis non è una novità, ma un riannodare i fili e ricollegarsi alle settimane che hanno preceduto quel “maledetto” 21 febbraio. Prima che l’Italia scoprisse di essere stata pugnalata alle spalle dal coronavirus, infatti, Renzi era già ai ferri cortissimi con Conte e stava maturando in quel periodo l’idea di terminare lì l’esperienza della maggioranza giallorossa.

Strano a dirsi e a vedersi, dal momento che proprio Matteo Renzi aveva ammesso di essere stato uno degli artefici di questa maggioranza quando ancora aveva la tessera del PD in tasca.

Dare all’Italia un ruolo europeo

E mentre Renzi litiga e minaccia il governo sulla cabina di regia che dovrà gestire i 209 miliardi di euro del Next Generation EU, Orlando avverte che se si supera “questo incrocio”, servirà un nuovo patto, un “atteggiamento diverso rispetto alla melina di queste settimane”, serve un patto “per la modernizzazione del nostro Paese come obiettivo strategico per dimostrare che l’Italia è in grado di cambiare e vuole svolgere un ruolo centrale a livello europeo”.

Tags:
Andrea Orlando
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook