10:22 23 Gennaio 2021
Politica
URL abbreviato
0 01
Seguici su

I paesi dell'UE hanno raggiunto un "accordo preliminare" sul bilancio, ha dichiarato oggi il presidente polacco Andrzej Duda dopo le trattative con il presidente ceco Milos Zeman a Praga.

"Abbiamo un accordo preliminare su cui sono in corso i lavori. Questo accordo è il risultato degli sforzi delle parti polacca e ungherese, nonché della presidenza tedesca", ha dichiarato Duda.

Il presidente polacco ha espresso la speranza che le disposizioni di questo accordo saranno accettate dagli altri paesi dell'UE.

"La discussione sta proseguendo", ha sottolineato il capo di stato polacco.

Duda ha auspicato che il documento finale e le integrazioni collaterali "sulla questione dello stanziamento dei fondi debbano operare con concetti chiari e comprensibili che non possono essere oggetto di macchinazioni politiche".

Il veto di Polonia e Ungheria

Lo scorso 16 novembre Varsavia e Budapest hanno espresso la loro disapprovazione per il Recovery Fund dell'Unione Europea di circa 800 miliardi di dollari, nonché il budget pluriennale per il 2021-2027, che limita l'accesso ai fondi europei se il governo di un Paese membro viola alcuni criteri dello stato di diritto.

La Polonia e l'Ungheria hanno ripetutamente affermato che non firmeranno il Recovery Fund e il bilancio 2021-2027 perché lo vedono come un tentativo da parte di Bruxelles di dare loro una lezione per le riforme giudiziarie che stanno portando avanti, così come per la dura opposizione di Budapest all'ingresso dei profughi e migranti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook