18:38 28 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
760
Seguici su

Tre parlamentari di Forza Italia dicono addio a Silvio Berlusconi ed entrano a far parte delle truppe leghiste di Matteo Salvini. Non sono piaciuti gli avvicinamenti al PD.

Il disagio in Forza Italia si riacuisce e questa volta la goccia che fa traboccare il vaso sono gli avvicinamenti tra Silvio Berlusconi e il Partito democratico, che tre parlamentari forzisti dichiarano di vivere con disagio.

Così Laura Ravetto, ex sottosegrataria del governo Berlusconi, Federica Zanella e Maurizio Carrara, lasciano Forza Italia per aderire alla Lega per Salvini premier.

Proprio questa mattina Salvini aveva bollato come “ambigue” le mosse di Berlusconi che ufficialmente si è aperto a una collaborazione istituzionale con la maggioranza, in vista dell’approvazione della legge di bilancio e di future leggi che dovrebbero sostenere la ripresa economica dell’Italia.

Berlusconi aveva precisato che le posizioni politiche tra lui, Forza Italia e la sinistra “restano incolmabili” e che il tentativo di FI è solo di dare al Paese delle norme utili per il bene di tutti e non delle rispettive parti politiche.

“Viviamo con disagio le sempre più ampie aperture al governo e gli ammiccamenti con il Partito democratico”, riporta Il Fatto Quotidiano citando la nota congiunta rilasciata dai tre parlamentari che sono entrati a rinforzare la Lega.

Forza Italia e gli strappi futuri

Secondo Il Fatto Quotidiano ci saranno altri strappi, in particolare dopo che Luigi Di Maio con una immagine postata sui social network ha chiuso definitivamente le porte a una collaborazione con Forza Italia.

Intanto il PD con i suoi “generali” continua a tenere aperte le porte con Forza Italia, segno che anche nella maggioranza si sta aprendo una fase politica diversa come ha sperato Matteo Renzi ieri.

Tags:
Forza Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook