08:31 02 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (157)
16492
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin ha esposto diverse osservazioni sulla situazione relativa all'attuale pandemia di coronavirus in Russia e in tutto il mondo al Consiglio dei Capi di Stato dell'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai.

La Russia sostiene l'idea di dare ai Paesi bisognosi l'accesso ai farmaci e ai beni di prima necessità, ha affermato Putin al vertice dell'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai (SCO).

Il presidente ha continuato il suo intervento sostenendo che tutti i vaccini russi contro il Covid-19 sono efficaci.

"Abbiamo due vaccini registrati in Russia ed i test hanno già confermato che i vaccini sono sicuri, non ci sono effetti collaterali e sono efficienti. Un terzo vaccino è in fase di sviluppo. Sono efficaci, le persone che sono state vaccinate e che hanno poi avuto contatti con persone che hanno contratto il coronavirus non si sono infettate, oppure hanno accusato sintomi lievi", ha osservato il capo di Stato russo.

Putin ha inoltre rilevato come Mosca sia pronta a lavorare con qualsiasi altro Paese nell'ambito del vaccino, esortando inoltre ad evitare di politicizzare la questione della vaccinazione anti-Covid.

"Siamo pronti alla cooperazione... e proponiamo di astenerci dalla politicizzazione, guidati dal fatto che le persone in tutto il pianeta hanno bisogno del vaccino oggi. Siamo pronti a lavorare con qualsiasi Paese del mondo", ha sottolineato Putin.

Il presidente ha osservato che la Russia ha presieduto la SCO in un momento in cui gli Stati membri affrontano la pandemia di coronavirus, situazione che ha indotto correzioni all'agenda dell'organizzazione, inclusa una maggiore interazione tra gli Stati membri nei settori dell'assistenza sanitaria.

"Oggi adotteremo un piano globale della nostra organizzazione per la lotta contro l'epidemia, nonché una dichiarazione speciale sul tema del coronavirus", ha detto Putin.

Secondo Putin, la Russia ha donato circa mezzo milione di kit per i laboratori diagnostici del coronavirus e dispositivi per la misurazione della temperatura senza contatto ai Paesi SCO. Squadre mediche russe sono state inviate in Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan, ha aggiunto il presidente.

Oggi il quartier generale russo anti-Covid ha affermato che nel Paese sono stati registrati 20.977 nuovi contagi di coronavirus nelle ultime ventiquattro ore, in calo rispetto al record di ieri 21.798, portando il totale dei casi di Covid a 1.817.109. 368 pazienti infettati dal coronavirus sono deceduti nelle ultime ventiquattro ore, rispetto ai 256 di ieri, portando il bilancio complessivo delle vittime a 31.161.

In precedenza la compagnia farmaceutica statunitense Pfizer aveva fatto sapere che in base ai test su migliaia di volontari il vaccino sviluppato con la tedesca BioNTech è efficace nel 90% dei casi prevenendo il contagio. 

Il primo vaccino contro COVID-19 al mondo

La Russia ha registrato il primo vaccino contro il coronavirus al mondo, lo Sputnik V, sviluppato dal Centro Gamaleya l'11 agosto. Il vaccino è stato registrato dopo che due fasi di test di successo hanno dimostrato che era in grado di garantire l'immunità contro il virus in tutti i volontari coinvolti nei test. Attualmente, la Russia sta conducendo studi clinici post-registrazione del farmaco, coinvolgendo oltre 42mila persone in Russia e in tutto il mondo.

Il direttore del Fondo russo per gli investimenti diretti, Kirill Dmitriev, ha precedentemente rivelato che il fondo ha già ricevuto richieste da 27 Paesi per Sputnik V.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (157)
Tags:
Vladimir Putin, Russia, Salute, Medicina, vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook