03:57 29 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
0 80
Seguici su

L'Unione Europea è pronta ad introdurre dazi nei confronti degli Stati Uniti sul caso Boeing qualora il nuovo presidente degli Stati Uniti non si impegni a revocare le tariffe sull'analogo caso di Airbus. Lo ha affermato il commissario europeo per il Commercio Valdis Dombrovskis in vista del Consiglio UE per il Commercio in videoconferenza.

Dopo il via libera dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) sull’imposizione dei dazi nei confronti di Washington, l'UE si dice aperta al dialogo per rimuovere le restrizioni reciproche.

Il commissario per il Commercio Valdis Dombrovskis ha dichiarato che l'Unione Europea potrebbe rinunciare all'introduzione di tariffe se gli USA revocheranno i dazi sulla merce del produttore di aeromobili europeo Airbus, imposte dopo una decisione della WTO.

Bruxelles confida nella posizione di Joe Biden, che secondo il verdetto profilato dai media statunitensi diventerà il prossimo presidente degli Stati Uniti.

"Il presidente eletto Joe Biden ha dichiarato in diverse occasioni di essere un sostenitore del consolidamento delle alleanze internazionali, anche con l'Unione Europea", ha dichiarato Dombrovskis in una conferenza stampa.

 Il commissario europeo per il Commercio Valdis Dombrovskis
© AFP 2020 / THIERRY CHARLIER
Il commissario europeo per il Commercio Valdis Dombrovskis

Il funzionario ha ribadito che l'UE è disposta a sospendere e revocare le tariffe contro gli USA in qualsiasi momento a patto che tale passo venga compiuto simultaneamente anche da Washington.

"Abbiamo la decisione della WTO sul caso Boeing, che ci permette di introdurre i dazi, ed è proprio ciò che stiamo facendo. Certamente, rimaniamo aperti ad una soluzione negoziale, abbiamo le nostre proposte sul tavolo", ha affermato Dombrovskis.
Boeing-Airbus

La controversia tra l'UE e gli Stati Uniti sulle sovvenzioni alle compagnie produttrici di aeromobili prosegue dal 2004. Entrambe le parti si accusano a vicenda di violare le regole della WTO e di fornire sussidi governativi non autorizzati alle compagnie.

Nel 2019 la WTO ha dato il permesso agli Stati Uniti di imporre dazi sull'importazione di merci dall'UE a 7,5 miliardi di dollari l'anno nel quadro del caso sui sussidi dell'UE per Airbus. Nel luglio di quest'anno, Airbus ha concordato con i governi di Francia e Spagna di modificare i contratti Returned Initial Investment (RLI) per il programma di aeromobili A350.

Successivamente, la Commissione Europea ha dichiarato che al momento l'UE rispetta pienamente le decisioni dell'Organizzazione Mondiale del Commercio sui sussidi nel quadro della controversia sulla quale sono stati introdotti i dazi. Bruxelles ha invitato gli Stati Uniti a revocare le tariffe, poiché le modifiche al programma rimuovono i presupposti per tali tariffe.

Tuttavia, nell'agosto di quest'anno, Washington ha dichiarato che manterrà i dazi contro l'UE sul caso Airbus. Le misure continueranno a coprire 7,5 miliardi di dollari dello scambio commerciale all'anno: il 15% per gli aerei e il 25% per altri prodotti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook