03:56 28 Novembre 2020
Politica
URL abbreviato
131
Seguici su

Alla fine della scorsa settimana, il Sunday Times ha riferito che il primo ministro britannico Boris Johnson dovrebbe affrontare difficoltà se il candidato democratico statunitense Joe Biden avesse la meglio su Donald Trump nelle elezioni presidenziali del 3 novembre.

L'ex inviato del Regno Unito presso l'UE Ivan Rogers ha dichiarato sabato a The Observer che alti funzionari dei governi europei ritengono che il primo ministro britannico Boris Johnson possa decidere su una Brexit senza accordo dopo l'annuncio dei risultati delle elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre.

Rogers ha citato i funzionari dicendo che molto probabilmente Johnson sceglierà il no-deal se Donald Trump sarà rieletto.

"Diverse fonti molto importanti nelle capitali mi hanno detto che credono che Johnson attenderà chiarezza sul risultato delle elezioni presidenziali prima di decidere finalmente se optare per il "no-deal" con l'UE, o ritenere che questo sarebbe semplicemente troppo rischioso nel caso Joe Biden andasse alla Casa Bianca, e quindi convivere con uno scarno accordo di libero scambio subottimale", ha detto l'ex inviato.

Ha aggiunto che in caso di vittoria di Trump, alti funzionari europei ritengono che Johnson penserà che "la storia sarà dalla sua parte", cosa che potrebbe spingere il Primo Ministro britannico a concludere che potrebbe "un rapido e sostanziale accordo commerciale post-Brexit tra Stati Uniti e Regno Unito".

Una vittoria di Biden sarebbe problematica per Johson

Rogers ha avvertito che se Biden vincesse le elezioni del 3 novembre, sarebbe estremamente problematico per il governo di Johnson e comprometterebbe la cosiddetta relazione speciale tra Stati Uniti e Regno Unito.

"Non credo che Biden o il suo team principale siano anti-britannici, ma penso che non siano impressionati sia da Johnson che dal suo top team", ha osservato l'ex inviato, aggiungendo che dubita "ci sarà molto calore nel personale relazione".

Ha suggerito che l'uscita della Gran Bretagna dall'UE renderà il Regno Unito "chiaramente meno influente perché non potrà più guidare il pensiero europeo sulle questioni geostrategiche che interesseranno enormemente a Biden".

"Quindi Biden riporterebbe Berlino e Parigi - e anzi Bruxelles - al centro del pensiero americano: non acriticamente, perché gli Stati Uniti avranno ancora seri problemi con gli approcci dell'UE su questioni economiche e di sicurezza", ha affermato Rogers.

Il fatto è che secondo varie testate britanniche gli alti funzionari democratici apparentemente vedono il Primo Ministro britannico come un populista in stile Trump nella saga Brexit.

Correlati:

Boris Johnson potrebbe dimettersi perché lo stipendio di 165 mila Euro "non è sufficiente''
Mistero viaggio di Boris Johnson a Perugia, Downing Street nega
Boris Johnson: la Gran Bretagna aspetta la seconda ondata di coronavirus
Tags:
Boris Johnson
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook