12:32 30 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
11137
Seguici su

Il provvedimento contiene il rinnovo dello stato d'emergenza sino al 31 gennaio e l'obbligo di mascherina all'aperto su tutto il territorio nazionale.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha riferito questa mattina alla Camera sulle misure contenute nel nuovo Dpcm che entrerà in vigore mercoledì 7 ottobre. Tra queste, come già anticipato dal ministro domenica scorsa durante la trasmissione di Lucia Annunziata Mezz'ora in più, l'obbligo di mascherine ovunque e l'estensione dello stato d'emergenza sino al 31 gennaio. Nessuna stretta sull'orario di chiusura dei locali della movida, bar, ristoranti, pub, che continueranno la propria attività regolarmente. Il provvedimento avrà durata di 30 giorni.

"Ogni passaggio parlamentare è utile, un bene per la nostra democrazia", ha detto Speranza, facendo il punto sulla situazione sanitaria in Italia e nel mondo. "Il quadro internazionale e nazionale segnala una mutazione di fase rispetto ai mesi passati. Il numero dei contagiati ha superato i 35 milioni. I decessi sono più di un milione. [...] È del tutto evidente che in questi paesi c'è un'inversione di marcia, si ripristinano le misure restrittive di marzo, aprile e maggio".

L'Europa attraversa una seconda ondata epidemica, con la curva dei contagi di nuovo in crescita. L'Italia sta meglio insieme alla Germania, ma "non ne siamo fuori, sarebbe un azzardo", ha sottolineato il ministro.

C'è una fase di peggioramento oggettivo, in Italia da 9 settimane i contagi sono in crescita, ha spiegato Speranza:

  • Nella prima fase il virus aveva colpito un pezzo d'Italia geograficamente circoscritto.
  • Oggi non c'è più una dinamica di territorialità, ma la crescita è diffusa e generalizzata.

"Il vantaggio dell'Italia rispetto agli altri paesi non va sprecato", ha aggiunto Speranza, sottolineando che questi "risultati sono figli del lavoro della comunità nazionale, del nostro servizio sanitario nazionale". Ma i "risultati non sono acquisiti per sempre, la sfida è aperta e bisogna insistere sulla linea della prudenza", prosegue.

"Il premier ha già annunciato che ci vuole una continuità dello stato d'emergenza fino alla fine di gennaio", annuncia Speranza.

Il dpcm, che dovrebbe essere approvato nella serata di mercoledì, conferma le misure essenziali sino a qui adottate con un primo rafforzamento.

Cosa conterrà il nuovo Dpcm

Oltre alla conferma di tutte le misure anti-contagio attualmente in vigore, sono sostanzialmente due le novità che dovranno essere introdotte da questo nuovo Dpcm:

  • l'introduzione dell'obbligo dell'uso delle mascherine anche in ambienti aperti, con multe per i trasgressori che potranno arrivare fino ai 3.000 euro;
  • la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio 2020.

Il programma dei prossimi giorni

In seguito all'informativa alle Camere da parte del ministro Speranza, è in programma un nuovo Consiglio dei Ministro, nel corso del quale dovrebbe essere prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio.

La firma di Conte sul Dpcm valido per i prossimi 30 giorni dovrebbe invece arrivare nella  giornata di mercoledì, con il Governo che procederà in seguito con l'aggiornamento periodico dei Dpcm, come nella prima, più acuta fase della pandemia.

Il Covid-19 in Italia

Il numero complessivo dei casi di Covid-19 in Italia dall'inizio dell'epidemia, stando all'ultimo bollettino del Ministero della Salute, ha raggiunto i 327.586, dato comprensivo di contagiati, guariti e vittime, con un'aumento di 2.257 unità, rispetto alla giornata precedente

Tags:
Stato d'emergenza, Parlamento, Ministero della Salute, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook