20:14 24 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
351
Seguici su

Giulio Gallera risponde al sindaco e vicesindaco di Milano sulla polemica dei vaccini da somministrare prima ai dipendenti sani del Comune e poi agli anziani, è 'agghiacciante' afferma.

Il vicesindaco di Milano Scavuzzo e il sindaco Giuseppe Sala, vorrebbero che i loro dipendenti venissero vaccinati prima degli anziani e dei malati a rischio per proteggerli contro la stagione influenzale appena iniziata.

L’assessore al Welfare Giulio Gallera ritiene che la richiesta dei due politici locali sia semplicemente “agghiacciante”.

“Vogliono dare i vaccini ai dipendenti comunali sani sottraendoli agli anziani, ai malati di tumore e alle donne incinte e tutto questo per ottenere il loro consenso alle elezioni comunali dell’anno prossimo”, così risponde Gallera dalla sua pagina Facebook.

“Ritengo una vergogna assoluta fare campagna elettorale sulla salute dei più fragili”, ha aggiunto Gallera che considera il sindaco Sala “in evidente carenza di ossigeno e di argomenti” e di essere in uno stato di “ una confusione mentale preoccupante”.

Gallera affonda il coltello contro il rivale quando afferma che mentre in Regione si affrontava la “peggiore pandemia dal dopo guerra”, il sindaco Sala si faceva fotografare con la maglietta “Milano non si ferma”, e mandava i vigili urbani in ferie durante il lockdown.

Si vorrebbe maggiore collaborazione conclude Gallera “tuttavia non la si può pretendere da chi nella vita non ha mai agito con ‘spirito di servizio’ ma solo per vanità e ambizione personale”.

Correlati:

Coronavirus, Gallera: il Sud è salvo grazie a noi
Gori e Gallera, polemica social su zona rossa ad Alzano e Nembro
Incidente in vacanza per Gallera - Foto
Tags:
Beppe Sala, Lombardia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook