00:50 22 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
5181
Seguici su

I migranti irregolari sono un "tumore da sradicare", persone che "non sono né risorse né persone da integrare". Lo ha detto il sindaco di Ferrara Alan Fabbri.

“Sono molto felice di apprendere della notizia di rigetto di 134 permessi dall’inizio dell’anno e di 12 revoche di permessi di soggiorno. Quasi tutti per motivi legati alla pericolosità sociale e clandestinità di chi aveva chiesto protezione internazionale. Per noi non sono né risorse né persone da integrare a nostre spese. Sono solo un tumore da sradicare.”

Lo ha scritto il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, esponente locale della e considerato un “fedelissimo” di Matteo Salvini.

“Se chiedi la protezione internazionale la devi meritare, lavorando onestamente e rendendoti utile alla collettività che ti ospita”, scrive ancora il sindaco.

Il rifiuto di queste persone da parte del sindaco di Ferrara è totale, mentre va tutto il suo ringraziamento al questore della città per aver intensificato i controlli.

“Complimenti al questore Capocasa per questi risultati e per aver visibilmente intensificato i controlli nelle zone più frequentate da queste persone.”

La risposta del deputato bolognese PD Rizzo Nervo

Al sindaco di Ferrara risponde il deputato del PD Luca Rizzo Nervo, bolognese.

“Oggi il sindaco di Ferrara ci ha donato una delle sue perle: fa un post in cui confonde la richiesta di protezione internazionale con la richiesta di permesso di soggiorno. E sostiene che se vuoi protezione internazionale te la devi saper meritare rendendoti utile nella società che te la concede. Lavorando per ripagare la concessione. Insomma uno scambio. Se mi servi ti proteggo, se non mi servi te ne torni a casa”, si legge in un post su Facebook.

Correlati:

Caso Gregoretti, Salvini deposita memoria difensiva: "Migranti a bordo sicuri"
Sbarcati a Olbia 125 migranti della Alan Kurdi, tensione con rappresentanti della Lega
Migranti, per Alarmphone 111 morti in naufragio davanti coste libiche
Tags:
Razzismo, redistribuzione migranti, espulsione migranti, Migranti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook