11:38 20 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
576
Seguici su

Un gruppo di professori australiani ha avanzato la candidatura del presidente americano Donald Trump per il premio Nobel per la pace. Si tratta della terza nomination dell’inquilino della Casa Bianca.

In precedenza l’inviato speciale del presidente statunitense Richard Grenell aveva riportato che Trump era stato candidato al premio Nobel per l’accordo siglato tra la Serbia e la repubblica autoproclamata del Kosovo a Washington.

Prima di questo fatto un deputato del Partito del Progresso norvegese, Christian Tybring-Gjedde, aveva proposto la candidatura di Trump al premio Nobel per la pace per i suoi sforzi sulla soluzione di conflitti di lunga durata al mondo.

Una delle motivazioni è stato l'accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, raggiunto con l’intermediazione degli Stati Uniti.

"Sì, questa è la terza nomina al Premio Nobel per la pace di Donald Trump. Si basa sulla Dottrina Trump: è qualcosa di straordinario, come gran parte di ciò che fa Trump. Governa in base a due cose che non hanno molti politici. In primo luogo, ha il buon senso, ed è guidato solo da interessi nazionali. Un altro motivo è quello che ha fatto con la "Dottrina Trump": ha deciso che l'America non sarebbe più rimasta coinvolta in guerre senza fine, guerre che non hanno portato a nulla, se non alle migliaia di giovani americani morti e all'enorme debito che affronta l'America, pur non risolvendo alcun problema nei paesi in cui sono state condotte", spiega ai microfoni di Sky News Australia David Flint, uno dei promotori della candidatura.

 

Il professore australiano ha anche definto Trump il primo presidente degli Stati Uniti a rendere il paese "energeticamente indipendente dal Medio Oriente" ed ha dato una valutazione molto positiva alle decisioni di Trump di ritirarsi dall'accordo sul nucleare iraniano e dall'accordo sul clima di Parigi.

"Crea la pace nel mondo per davvero, come nessuno dei suoi predecessori. Si merita pienamente il premio Nobel per la pace", ha aggiunto il professore.
Premio Nobel 2020, cerimonia online

L’annuncio dei vincitori del premio Nobel si terrà ad ottobre, e non a dicembre, come al solito. La tradizionale cerimonia di premiazione, che si svolge nella Sala dei concerti di Stoccolma, quest’anno è stata cancellata per via della pandemia COVID-19. La cerimonia si svolgerà in formato online. Inoltre, la cerimonia di consegna del premio Nobel per la pace, che si tiene a Oslo, viene spostata dal Municipio della città all’Università.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook