05:19 24 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
312
Seguici su

Roberto Fico torna sulla leadership del Movimento 5 Stelle e sposa l'idea di una governance condivisa e che si avvale dell'uso della tecnologia. Lo ha detto a margine di un evento sulla malattia mentale.

Il presidente della Camera dei deputati e “generale” del M5S Roberto Fico interviene sulla questione leadeship all’interno del suo partito e afferma che “una leadership collegiale è senza dubbio” una cosa buona.

Magari “insieme anche con gli strumenti che oggi ci mette a disposizione la tecnologia, possiamo fare anche più cose e avere più discussioni”.

Questa la posizione espressa da Fico a margine di un evento sulla salute mentale a cui ha partecipato.

Ieri durante l’assemblea del M5S presieduta dal capo reggente Vito Crimi, questi ha prospettato tutte le ipotesi di governance del partito possibili.

Per Fico una governance mista a “vasi comunicanti” può essere “più funzionale”.

Il M5S si spaccherà?

Ieri Fico aveva espresso la sua posizione circa il futuro del Movimento 5 Stelle affermando che alla fine non si spaccherà e che riuscirà a ricomporsi come ha già fatto in passato.

Di diverso avviso Roberta Lombardi, secondo la quale i pentastellati si dividono in conservatori e progressisti. Quindi ora vi sarebbe una battaglia tra gli uni e gli altri che si chiuderà con la vittoria di uno o dell’altro e con la fuoriuscita dei perdenti.

Correlati:

Presidente Camera Fico risponde a Salvini: Conte non è fuorilegge a Bruxelles
Sfiducia al ministro Bonafede, Fico avverte: elezioni se cade governo
Caso Regeni, Fico: "Dall'Egitto un cazzotto all'Italia: dare risposta risoluta e veloce"
Tags:
M5S, Roberto Fico
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook