10:51 20 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
204
Seguici su

Nicola Zingaretti parla della legge elettorale. Il testo su cui da 6 mesi discute il suo PD è un buon testo di partenza e da quello non si torna indietro. Sul rimpasto lancia il suo messaggio a Conte.

Archiviato il sì al referendum costituzionale che taglia il numero di parlamentari, adesso l’argomento principale per i partiti della maggioranza è la legge elettorale.

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti afferma che nel PD si è discusso della legge per sei mesi.

Per mesi hanno discusso della riforma di “una pessima legge elettorale maggioritaria e c’è un punto di approdo”, dice intervistato da Sky Tg24 Start.

Indietro non si torna fa capire, perché “il testo è stato adottato, un proporzionale con forte spinta verso la correzione maggioritaria: non è che ogni mattina noi ripartiamo da zero”.

Bisogna adesso andare avanti con tutte le precauzioni, ma “la legge adottata è ottima”, perché “il testo tiene insieme elementi proporzionali con una soglia al 5%. In parlamento entrerebbero 5-6 aggregazioni” politiche.

Il clima nella maggioranza

Per quanto riguarda il dialogo nella maggioranza, Zingaretti parla con ottimismo di una situazione positiva.

“Quello che sta accadendo in queste ore è la riscoperta di un clima positivo tra le forze di maggioranza.”

Zingaretti vede che ora c’è una maggiore consapevolezza anche “in Italia Viva, in Renzi, nel M5s, in Leu, nel PD”.

Serve ora un progetto di rinascita per l’Italia, “abbiamo risorse e dobbiamo dare una prospettiva a questo Paese, questa è la nostra missione: dare una prospettiva positiva all’Italia”.

Sul rimpasto

Se questa mattina Conte aveva detto che non prevedeva nessuna modifica alla compagine di governo, Zingaretti invece usa il politichese per far giungere al presidente del Consiglio il suo messaggio:

“L’appello che faccio io è di non essere pigri, non cullarsi sugli allori. Il voto è stato un atto di fiducia che dobbiamo onorare”, ed ha aggiunto “dobbiamo impegnarci su temi importanti, crescita, green economy, scuola. Poi chi lo può fare meglio lo deciderà il presidente del Consiglio”.

Correlati:

Di Maio: "Legge elettorale entro l'estate. Taglio parlamentari? Non è antipolitica"
Legge elettorale. Germanicum è il testo base, ma Italia Viva non partecipa al voto
Zingaretti in Toscana: ‘No ai neofascisti con la mascherina boia chi molla’
Tags:
Nicola Zingaretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook