13:43 21 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
260
Seguici su

Secondo il cancelliere austriaco Sebastian Kurz il programma dell'Unione europea di distribuzione dei migranti tra gli stati membri è fallito.

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha dichiarato in un'intervista all'agenzia di stampa AFP che il programma dell'Unione Europea di distribuzione dei migranti tra gli stati membri è fallito.

"Crediamo che la distribuzione in Europa [dei richiedenti asilo] sia fallita e molti stati la rifiutano. Non funzionerà così", ha detto Kurz, opponendosi a qualsiasi tentativo di costringere i paesi ad accettare i migranti.

Secondo il cancelliere, è necessario migliorare la protezione delle frontiere esterne dell'Ue e unire gli sforzi per combattere il traffico di migranti.

Il politico ha anche ricordato che l'Austria aveva già ospitato più di 200.000 migranti, sottolineando che dovranno d'integrarsi prima che il paese possa accettarne di nuovi.

Il patto sull'immigrazione della von der Leyen

Con la situazione che si è deteriorata a causa della pandemia di coronavirus e del recente incendio nel più grande campo profughi di Moria in Grecia, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen è pronta a svelare questo mercoledì il tanto atteso patto su migrazione e asilo.

Il nuovo documento farà una chiara distinzione tra coloro che avranno il diritto di rimanere in Europa e coloro che non lo avranno, oltre a includere misure per combattere i trafficanti, rafforzare le frontiere esterne e creare percorsi legali.

In risposta alla crisi migratoria del 2015, l'UE ha introdotto quote obbligatorie sulla ridistribuzione dei migranti per aiutare la Grecia e l'Italia a far fronte al massiccio afflusso di rifugiati. Tuttavia, alcuni paesi, tra cui l'Ungheria, la Repubblica Ceca e la Polonia, hanno rifiutato di conformarsi alla nuova politica.

La crisi nel campo di Moria

Il campo di Moria, che è stato devastato da un incendio nei primi giorni di settembre, è uno dei più sovraffollati e a rischio di tutti. Dopo l'incendio 10 Stati membri dell'UE si sono impegnati ad accettare un totale di 400 minori che in precedenza risiedevano nel campo. Il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer ha annunciato martedì che la Germania accetterà circa 1.500 migranti oltre a 100-150 minori non accompagnati.

I partiti politici di sinistra affermano che non è sufficiente. Ciò lascerebbe comunque più di 10.000 migranti a Lesbo, senza status e senza decisione sul loro futuro.

La Commissione europea difende gli sforzi degli Stati membri, sottolineando che l'Ue ha aiutato la Grecia a ricollocare parte della popolazione.

Correlati:

Polemica Austria-Germania: Merkel critica Kurz per il rifiuto ad accogliere migranti
Cancelliere austriaco Kurz non riaprirà confini con l’Italia
Dall'Austria l'allarme di Kurz: iniziata la seconda ondata della pandemia
Tags:
immigrazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook