01:17 22 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (122)
6201
Seguici su

Il Parlamento europeo sta cercando di dividere la società bielorussa e destabilizzare la situazione politica ed economica, ha affermato oggi il presidio della camera alta del parlamento bielorusso in risposta alla recente risoluzione adottata dagli eurodeputati.

"Invece di esaminare i problemi nei loro Paesi, le perdite economiche, l'aumento della disoccupazione, la seconda ondata di COVID-19, che sta uccidendo molte persone e le migliaia di proteste che sono duramente represse dalle forze dell'ordine, i legislatori europei stanno cercando di dividere la società bielorussa, destabilizzare la situazione politica ed economica in Bielorussia", si legge nella dichiarazione.

I parlamentari bielorussi hanno aggiunto che il popolo bielorusso uscirà dalla crisi da solo.

All'inizio di questa settimana gli eurodeputati avevano votato una risoluzione che riconosceva il consiglio di coordinamento dell'opposizione bielorussa come rappresentante temporaneo del popolo e che esortava lo svolgimento di nuove elezioni presidenziali.

La risoluzione è "una palese ingerenza negli affari interni del Paese", si legge nella nota dei parlamentari bielorussi, come citato dall'agenzia di stampa Belta.

Proteste in Bielorussia dopo presidenziali

Le proteste di massa dell'opposizione sono scoppiate in tutta la Bielorussia a seguito delle elezioni presidenziali del 9 agosto che hanno visto la rielezione del presidente Alexander Lukashenko per il suo sesto mandato. Mentre le autorità elettorali sostengono che Lukashenko abbia raccolto oltre l'80% dei voti, l'opposizione insiste che la sua principale contendente, Svetlana Tikhanovskaya, abbia vinto le elezioni. L'opposizione accusa inoltre le forze di sicurezza di abusare della forza per reprimere le proteste.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (122)
Tags:
Unione Europea, Europarlamento, Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook