14:30 27 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Risolvere la crisi nel Mediterraneo orientale richiede maggiori sforzi, ha dichiarato il capo della diplomazia della Ue Josep Borrell nel suo intervento al Parlamento europeo.

"Le tensioni hanno continuato a crescere durante l'estate e l'Unione europea ha compiuto sforzi per contribuire alla distensione. Tuttavia, vedo che sono necessari ulteriori sforzi, la situazione continua a non migliorare", ha detto.

Borrell ha sottolineato che l'Unione Europea ritiene che la crisi nel Mediterraneo orientale possa essere risolta "solo attraverso il dialogo ed i negoziati".

"Abbiamo intenzione di stabilire relazioni costruttive con la Turchia, favorire la distensione. Abbiamo ancora diversi giorni per fare progressi su questo tema, ma al prossimo vertice Ue dovremo decidere come continuare a stabilire le nostre relazioni con la Turchia", ha detto.

Le tensioni tra Grecia e Turchia

Le tensioni turco-greche si sono intensificate ad agosto dopo che la nave da ricerca turca Oruc Reis ha iniziato le perforazioni esplorative nelle acque rivendicate dai greci nel Mediterraneo orientale. La Grecia considera questo territorio la sua zona economica esclusiva, ha mobilitato le sue forze armate in stato di massima allerta e ha promesso di proteggere i suoi diritti sovrani con tutti i mezzi necessari.

Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Mediterraneo, Turchia, Cipro, Grecia, Unione Europea, Josep Borrell
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook