15:27 21 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Il presidente dell'Alto Consiglio afghano per la riconciliazione nazionale, durante una conferenza stampa di questa domenica, ha dichiarato che i colloqui di pace dureranno a lungo perché una guerra durata anni non si conclude in pochi giorni.

Il conflitto non si potrà risolvere in "un giorno o due, ma il primo passo che le persone vogliono è ridurre la violenza. Una lunga guerra non finisce in pochi giorni ". Lo ha dichiarato in una conferenza stampa a margine dell'apertura dei tavoli per i negoziati di pace in Afghanistan, Abdullah Abdullah, il presidente dell'Alto Consiglio per la riconciliazione nazionale.

“Il popolo afghano vuole che la violenza finisca il prima possibile, ne stiamo parlando ed entrambe le parti ne discuteranno, come da programma. Lo spirito della nostra squadra è abbastanza forte da andare verso i negoziati ", ha osservato Abdullah.

Sia il governo che i gruppi talebani hanno espresso la volontà di continuare i negoziati, ha affermato Abdullah, aggiungendo che l'attuale opportunità di raggiungere la pace deve andare in fumo.

Nella stessa conferenza stampa, Masoom Stanekzai, l'ex capo della Direzione nazionale della sicurezza che guida la squadra dei negoziatori per il governo di Kabul, ha elogiato lo spirito con cui sono stati condotti finora i colloqui.

"C'era uno spirito positivo nella conversazione, l'atmosfera era molto buona prima di entrare in discussioni controverse. Se andiamo avanti con questo spirito, il risultato sarà buono poiché entrambe le parti hanno la responsabilità di porre fine alla guerra", ha affermato Stanekzai.

Il capo dei negoziatori ha aggiunto che la prima responsabilità della sua squadra durante colloqui è nei confronti del popolo afghano.

I negoziati di Doha

Questo sabato, con una cerimonia ufficiale, sono stati aperti i negoziati per la pace in Afghanistan. Delegati del governo di Kabul e dei gruppi ribelli talebani, siedono ai tavoli dei colloqui per raggiungere un accordo per il cessate il fuoco. Il vertice di Doha è stato possibile dopo che entrambe le parti hanno concluso con successo lo scambio di prigionieri. 

Gli Stati Uniti e i talebani hanno siglato il 29 febbraio del 2020 un accordo di pace che ha spianato strada per l'inizio immediato dei colloqui intra-afgani.

L'apertura di un tavolo per i colloqui si è resa concreta dopo che, lo scorso agosto, il presidente Ashraf Ghani su richiesta dell'Alto Consiglio afghano, ha annunciato la firma per il rilascio degli ultimi 400 prigionieri talebani, i più irriducibili, coinvolti in attentati contro gli alleati occidentali. 

Il Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha esortato le parti a "cogliere l'opportunità" per la pace. "La scelta del vostro sistema politico spetta a voi", ha detto alle due parti Pompeo, ricordando come i colloqui richiederanno duro lavoro e sacrificio, ma solo attraverso questi è possibile raggiungere una pace duratura.

Tags:
talebani, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook