13:40 27 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
904
Seguici su

Nuova legge elettorale. PD e M5S scelgono il Germanicum. Torna il latino dopo il Porcellum di Calderoli. Voto in solitaria con l'assenza di Italia Viva e delle opposizioni.

La maggioranza sceglie il Germanicum come modello base per l’iter di approvazione della nuova legge elettorale.

La commissione affari costituzionali l’ha adottata senza il voto di Italia Viva che con +Europa non ha partecipato al voto. In pratica solo PD e M5S hanno sostenuto il testo, perché Leu si è astenuta.

Il centrodestra a lasciato la Commissione poco prima del voto lasciato a Partito Democratico e Movimento 5 Stelle tutto il distanziamento necessario a votarsi da soli il testo base.

La Commissione deve decidere in questa fase il termine per la presentazione degli emendamenti al Germanicum, così da aprire le discussioni sui punti del testo che a gran parte dei partiti che compongono il Parlamento evidentemente non piacciono.

Germanicum, solo una forzatura politica

Per le opposizioni il Germanicum è una forzatura politica del PD e del M5s, perché la scheda fac-simile di votazione presenta degli errori macroscopici ed è stata aggiunta solo dopo la richiesta delle opposizioni.

Per Forza Italia il testo presenta della “incongruenze ed inadeguatezze anche formali del testo base presentato dalla maggioranza”.

Dopo il Porcellum di Roberto Calderoli, è ancora il latino a definire la nuova legge elettorale.

Correlati:

Salvini sicuro, centrodestra unito su Mes e legge elettorale
Legge elettorale, Renzi: noi vogliamo il 'sindaco d’Italia'
Di Maio: "Legge elettorale entro l'estate. Taglio parlamentari? Non è antipolitica"
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook