09:42 03 Dicembre 2020
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (135)
111
Seguici su

La potenziale piena unificazione di Russia e Bielorussia non è all'ordine del giorno e non sarà discussa durante la prossima visita del presidente bielorusso Alexander Lukashenko a Mosca, ha detto mercoledì il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"Non ci può essere alcuna unificazione o assorbimento come risultato dell'incontro. Questa è una follia assoluta. Questa sarà una visita importante, soprattutto tenendo conto di ciò che la Bielorussia sta vivendo ora. Sapete che i nostri Paesi sono legati da una partnership speciale, abbiamo relazioni alleate", ha detto Peskov ai giornalisti.

Ogni volta che il presidente russo Vladimir Putin incontra Lukashenko, i due leader discutono sempre di commercio, economia, fornitura di petrolio e gas e integrazione all'interno dell'Unione economica eurasiatica, della Comunità di Stati indipendenti e dello Stato dell'Unione, ha aggiunto il portavoce del Cremlino.

"Si scambiano anche opinioni sui processi centrali in corso nel continente europeo, sui conflitti regionali", ha proseguito Peskov.

È troppo presto per dire qualcosa sulla data esatta della visita del presidente bielorusso Alexander Lukashenko a Mosca, ha detto Peskov.

All'inizio della giornata, una fonte diplomatica a Mosca ha detto a Sputnik che la visita era prevista per il 14 settembre.

Dmitry Peskov ha affermato che Russia e Bielorussia hanno diversi tipi di cultura politica, riguardo all'avvertimento del presidente bielorusso Alexander Lukashenko che la Russia potrebbe vedere proteste simili.

"Non sarei d'accordo con alcune analogie qui. Anche se abbiamo una Unione Statale (Unione Statale della Russia e della Bielorussia), che ci è molto cara, siamo ancora due paesi diversi, due diversi stati sovrani", ha detto Peskov ai giornalisti.

La Russia ha "una cultura politica diversa, un panorama politico diverso, tendenze politiche diverse", quindi qualsiasi generalizzazione sarebbe "sbagliata".

"Rispettiamo la cultura politica e il panorama politico della Bielorussia", ha aggiunto Peskov.

Le sparizioni di persone in Bielorussia

Il Cremlino è preoccupato per le sparizioni di persone in Bielorussia e presume che tutte le informazioni su di loro saranno fornite in conformità con la legge, ha detto Peskov mercoledì, commentando le detenzioni di membri del consiglio di coordinamento dell'opposizione bielorussa.

"Mi asterrò dal fornire stime. Dirò solo che le sparizioni di persone sicuramente ci preoccupano", ha detto Peskov ai giornalisti, quando gli è stato chiesto di commentare cosa succede all'opposizione bielorussa.

Il Cremlino ipotizza che "alcune informazioni verranno fornite entro i tempi stabiliti dalla legislazione", ha aggiunto il portavoce.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (135)

Correlati:

Lukashenko invia a Russia parti inedite dei presunti colloqui Berlino-Varsavia su Navalny
Lukashenko sostiene che la Kolesnikova sia stata gettata dall'auto dai suoi stessi alleati
Lukashenko possibilista su elezioni presidenziali anticipate ma solo dopo riforma costituzionale
Tags:
Alexander Lukashenko
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook