23:29 23 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
112
Seguici su

Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha avuto una conversazione telefonica con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il diplomatico europeo ha proposto una conferenza multilaterale sulla situazione nel Mediterraneo orientale.

Come ha riferito una fonte dell'UE, il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha proposto al capo dello Stato turco una conferenza volta a cercare una soluzione pacifica alle recenti tensioni tra Ankara e Atene nel Mediterraneo orientale.

"Il presidente del Consiglio Europeo ha avuto una conversazione con il presidente Erdogan a riguardo delle crescenti tensioni nel Mediterraneo orientale", ha detto.

Michel "esorta ad una conferenza multilaterale sul Mediterraneo orientale per la ricerca di una soluzione pacifica e colloquiale", ha spiegato la fonte.

Il capo del Consiglio Europeo rimarrà in contatto con Ankara e Atene.

Michel nel colloquio con Erdogan ha sottolineato l'importanza di una "de-escalation della tensione" e ha esortato la parte turca ad astenersi dalle azioni che provocano ulteriori tensioni.

Il diplomatico ha dichiarato che in questa situazione l'UE è solidale con Grecia e Cipro, ma desidera avere relazioni costruttive con la Turchia - fa notare la fonte.

Stando a quanto riferito, i leader dell'UE discuteranno tutti gli aspetti dei rapporti con la Turchia nel prossimo summit straordinario in programma il 24 e 25 settembre.

Tensioni Ankara-Atene

Le tensioni turco-greche si sono intensificate ad agosto dopo che la nave da ricerca turca Oruc Reis ha iniziato le perforazioni esplorative nelle acque rivendicate dai greci nel Mediterraneo orientale. La Grecia considera questo territorio la sua zona economica esclusiva, ha mobilitato le sue forze armate in stato di massima allerta e ha promesso di proteggere i suoi diritti sovrani con tutti i mezzi necessari.

Tentativi per una de-escalation

Venerdì, il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, aveva dichiarato che sia Grecia che Turchia concordano nel tenere colloqui tecnici all'interno dell'Alleanza Atlantica per ridurre il rischio di un'ulteriore escalation. Tuttavia, in seguito il ministro degli Esteri della Grecia Nikos Dendias ha dichiarato che Atene e Ankara non hanno avuto contatti sulla questione e che le trattative potranno essere avviate “non appena le navi turche si ritireranno dalla piattaforma continentale greca”.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook