12:13 19 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
218
Seguici su

Il presidente statunitense Donald Trump ha affermato che in seguito ai colloqui a Washington durati due giorni la Serbia e la repubblica autoproclamata del Kosovo hanno accordato documenti sulla normalizzazione economica.

Il portavoce della Casa Bianca Judd Deere ha riferito sulla propria pagina Twitter che il capo dello Stato americano ha affermato che Belgrado e Pristina sono riusciti a siglare un'intesa in materia di normalizzazione economica.

“Il presidente Donald Trump ha annunciato che Serbia e Kosovo hanno concordato la normalizzazione economica. Un altro accordo storico raggiunto dal Presidente per rendere il mondo un posto più pacifico e prospero”, ha scritto.

I punti principali

Il quotidiano serbo Blic ha riferito che tra i punti principali dell’accordo ci sono:

  • Pristina diventa parte del progetto “Mini-Schengen” nei Balcani occidentali, promosso dal presidente serbo Aleksandar Vucic e dal premier albanese Edi Rama;
  • L'inammissibilità dell'introduzione di barriere commerciali unilaterali;
  • Il reciproco riconoscimento di diplomi e certificati di specialisti;
  • Strade: Nis-Pristina (autostrada), Belgrado-Durazzo (ferrovia verso la costa albanese sul Mar Adriatico attraverso il Kosovo).
Trattative a Washington

Ieri, 3 settembre, la delegazione serba con a capo il presidente Vucic si è recata a Washington per le trattative di due giorni con il premier della repubblica autoproclamata del Kosovo Avdullah Hoti. Il vertice tra le due parti si sarebbe dovuto tenere a giugno, ma è stato rinviato per via di una crisi politica interna nel Kosovo.

Nella giornata di ieri il presidente serbo Aleksandar Vucic ha affermato che la clausola sul riconoscimento reciproco è stata cancellata dall’agenda delle trattative tenutesi nella Casa Bianca.

Dichiarazione dell’indipendenza dal Kosovo

Il 17 febbraio 2008 le istituzioni di Pristina hanno dichiarato con una decisione unilaterale la propria indipendenza dalla Serbia. L’autoproclamata repubblica del Kosovo non è riconosciuta da Serbia, Russia, Cina, Israele, Iran, Spagna, Grecia e da una serie di altri Paesi. Tra i paesi che hanno riconosciuto il Kosovo come stato sovrano ci sono USA, Gran Bretagna, Germania, Albania, Turchia ed anche l’Italia, che ha riconosciuto la repubblica autoproclamata il 21 febbraio del 2008.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook