14:50 21 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (96)
422
Seguici su

L'opposizione bielorussa è pronta a discutere la situazione interna nel Paese con i rappresentanti dello Stato russo, se si metteranno in contatto, ha dichiarato l'ex candidata alla presidenza della Bielorussia Svetlana Tikhanovksaya.

"Stiamo aspettando e probabilmente vorremmo parlare con i rappresentanti della Russia. Naturalmente, se una telefonata o un invito arriverà, naturalmente non lo rifiuteremo", ha detto la Tikhanovskaya al portale di notizie lituano LRT.

Ha osservato che l'opposizione bielorussa sin dall'inizio è stata aperta a discutere la situazione con i rappresentanti di tutti i Paesi preoccupati per il destino del popolo bielorusso.

Inoltre la Tikhanovskaya ha sottolineato che l'opposizione cerca di ripristinare la Costituzione del 1994 in quanto limitava a due il numero dei mandati presidenziali.

In precedenza il presidente bielorusso Alexander Lukashenko aveva escluso una guerra civile in Bielorussia sullo sfondo delle insistenti proteste nel Paese.

Proteste in Bielorussia dopo presidenziali

Le proteste di massa dell'opposizione sono scoppiate in tutta la Bielorussia a seguito delle elezioni presidenziali del 9 agosto che hanno visto la rielezione del presidente Alexander Lukashenko per il suo sesto mandato. Mentre le autorità elettorali sostengono che Lukashenko abbia raccolto oltre l'80% dei voti, l'opposizione insiste che la sua principale contendente, Svetlana Tikhanovskaya, abbia vinto le elezioni. L'opposizione accusa inoltre le forze di sicurezza di abusare della forza per reprimere le proteste.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (96)
Tags:
Alexander Lukashenko, Opposizione, Russia, Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook