02:08 28 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (61)
148
Seguici su

La violenta esplosione al porto di Beirut all'inizio di agosto ha esacerbato la crisi economica che il Libano sta affrontando sullo sfondo di proteste a livello nazionale che attanagliano il Paese dallo scorso anno.

Il presidente libanese Michel Aoun ha chiesto di proclamare il Paese come "Stato laico", hanno riferito i media locali.

"Chiedo la proclamazione del Libano come Stato laico", ha detto Aoun durante un discorso televisivo in occasione del prossimo centenario dello Stato libanese, riconoscendo la necessità di "cambiare il sistema".

Il presidente ha aggiunto che il Libano è visto come un insieme di repubbliche separate invece di uno Stato unitario per la divisione del potere tra le varie comunità religiose.

Nell'attuale assetto politico e religioso, il presidente del Paese deve essere un cristiano maronita, il primo ministro deve essere un musulmano sunnita e il presidente del parlamento deve essere un musulmano sciita. Questi termini sono stabiliti in un accordo noto come Patto Nazionale tra i vari leader politici e religiosi del Libano.

La dichiarazione presidenziale arriva dopo che le autorità libanesi si sono dimesse tra le proteste provocate da una percepita mancanza di buon governo e dalla rabbia pubblica per l'esplosione nel porto di Beirut.

Le infrastrutture idriche di Beirut si erano guastate da ben prima dell'esplosione del 4 agosto. La violenta esplosione nel porto di Beirut ha distrutto metà degli edifici della città, uccidendo circa 190 persone e ferendone più di 6.500. Le autorità affermano che lo stoccaggio improprio di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio nel porto di Beirut è stato il motivo dell'esplosione. Questo tragico fatto ha riacceso le proteste di massa a livello nazionale contro il governo per la cattiva gestione economica.

Tema:
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (61)
Tags:
Riforme, Società, Proteste, Libano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook