13:55 27 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
316
Seguici su

Lettera aperta dei romani a un romano come loro, Carlo Calenda, affinché scelga di candidarsi alla guida di Roma capitale alle elezioni amministrative del 2021. Siamo delusi da Raggi.

L’agenzia di stampa Dire rilancia una lettera aperta indirizzata a Carlo Calenda e firmata da “tantissimi romani” che chiedono all’ex Pd di candidarsi a sindaco di Roma alle elezioni amministrative che si terranno nel 2021.

I cittadini firmatari della lettera si considerano dei delusi da Virginia Raggi, i quali l’avevano votata “sperando in un reale cambiamento” che però non c’è stato.

L’onestà non basta “per far funzionare una città complessa come Roma”, scrivono e così, dopo i cinque anni di immobilismo e di incapacità, “con una girandola di assessori promossi e rimossi e un fuggi fuggi mai visto prima di manager e dirigenti”, i cittadini di Roma sperano che il leader di Azione, il partito che i sondaggi danno a pari merito con Italia Viva di Matteo Renzi, voglia ripensarci e decidere di candidarsi come primo cittadino di Roma.

L’elogio di Calenda

“L’abbiamo vista all’opera come Ministro della sviluppo economico, e abbiamo apprezzato anche la sua coerenza nell’abbandonare il Pd quando ha visto confermare un accordo con i 5 stelle.

Questi cittadini romani firmatari della “lettera d’amore” a Calenda ne apprezzano la capacità di metterci la faccia e “di non tirarsi indietro neanche di fronte alle domande più scomode”.

“A lei che è romano – prosegue la lettera – chiediamo di saper tener presente la Romanità, un’immagine intrisa di aspetti umani negativi e positivi ma unici”.

Un percorso nuovo

“In vista delle prossime elezioni comunali” le chiediamo di candidarsi a sindaco e di aprire un “percorso nuovo che segni la discontinuità con le vecchie logiche, quelle che hanno imposto a Roma figure sempre più mediocri”, scrivono nella lettera ricordando la gestione imbarazzante per il Pd condotta da Ignazio Marino e in precedenza da Gianni Alemanno travolto dagli scandali del Mondo di mezzo.

Vogliamo una città proiettata “tra le più importanti metropoli del mondo, quelle che sanno gestire la propria bellezza e i propri tesori: il patrimoni culturale, il verde pubblico ma anche le tante competenze nel mondo del lavoro e dell’impresa.

Ricordiamo che le elezioni per eleggere il sindaco della Capitale si terranno nel 2021. L'attuale prima cittadina pentastellata Virginia Raggi ha annunciato la propria ricandidatura, confermata dal voto della base dei Cinque Stelle. A quanto pare la sindaca potrà contare solo sui voti del Movimento Cinque Stelle, dal momento che il Pd ha escluso di sostenerla, addirittura il segretario Dem Nicola Zingaretti, governatore del Lazio, l'ha definita come il primo problema di Roma.

Correlati:

Calenda apre ad un governo più ampio con Renzi in futuro
Tags:
Carlo Calenda, Roma
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook