20:04 21 Settembre 2020
Politica
URL abbreviato
72112
Seguici su

Per la presidente di Fratelli d'Italia il premier è in difficoltà e la maggioranza non passerà la sfida delle elezioni regionali di settembre. Un nuovo lockdown? "Glielo impediremo".

"Conte ha sfruttato il Covid per costruirsi una notorietà e un consenso che non aveva" e "governando gli italiani a colpi di Dpcm". Durissimo l'attacco di Giorgia Meloni, in un'intervista a Il Tempo, in cui discute di elezioni regionali, referendum, stato d'emergenza e immigrazione. 

La presidente di Fratelli d'Italia ribadisce la posizione referendaria a sostegno del taglio dei parlamentari. 

"Non mi sfugge che un eventuale successo del No potrebbe mettere in difficoltà la maggioranza ma non baratto una cosa in cui credo con l’utilità di un momento", spiega, aggiungendo che la destra punta a snellire il Parlamento per una maggiore funzionalità e alla riforma presidenziale.

Per le elezioni di settembre "festeggeranno alcuni milioni di italiani a cui regaleremo un nuovo governo regionale senza Pd e M5S", prosegue la Meloni, scettica davanti a una possibilità di vittoria della maggioranza.

"Stanno già dimostrando di essere soltanto un’accozzaglia di potere e non un’alleanza di governo", dice. 

Poi l'affondo sul premier Conte, "talmente in difficoltà da ricattare i cittadini chiamati al voto con i soldi del Recovery Plan". 

Grazie al coronavirus il premier ha tenato "di legittimare e rafforzare a posteriori un ruolo che occupa senza alcun mandato popolare - accusa la Meloni - Ha ottenuto e prorogato lo stato di emergenza governando gli italiani a colpi di Dpcm, dispensando diritti e libertà come se in una democrazia spettasse a un premier dire al popolo cosa è libero o meno di fare, ha dilapidato decine di miliardi dispensando però una miriade di marchette. Il Covid - sottolinea - ad un certo punto passerà, questi danni invece rischiano di rimanere"

Adesso il governo punta a un nuovo lockdown, "ci stanno provando in tutti i modi. Hanno riacceso la macchina del terrore", per "per rimandare l’avvio dell’anno scolastico, a cui sono del tutto impreparati, e le elezioni che sanno di perdere. Glielo impediremo", assicura la Meloni.

I migranti

"Il limite è stato ampiamente superato", prosegue la Meloni. "Al governo preferiscono alimentare il business degli scafisti e quello ancora più lucroso dell’accoglienza, lasciare campo libero alle Ong immigrazioniste, fare sanatorie generalizzate come quella della Bellanova, lasciar scappare i migranti contagiati umiliando la polizia che cerca di contenerli, riaprire il capitolo Ius soli dando il messaggio che qui da noi ci sia il Bengodi. Lo ripeto: sono degli irresponsabili"

Elezioni amministrative a Roma

La campagna elettorale per le amministrative della Capitale sarà la priorità per la coalizione di centrodestra, rende noto la Meloni. 

"Roma è stata umiliata da questi anni di amministrazione Raggi, un mix di incompetenza e immobilismo che ucciderebbe un paziente sanissimo, figuriamoci una città malata come Roma", osserva.

Il primo punto del programma sarà la sicurezza, stop a campi rom, accampamenti, zone franche, roghi tossici, spaccio a cielo aperto, criminalità diffusa, occupazioni abusive. Poi il "decoro", la pulizia, i lavori di mantenimento. 

Ma non basta, "bisogna pensare in grande", osserva la Meloni che lancia le parole d'ordine: "Facciamo Roma grande di nuovo", proclama la presidente di FdI, mutuando uno slogan di Donald Trump.

Tags:
Giuseppe Conte, Giorgia Meloni, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook