20:36 07 Marzo 2021
Politica
URL abbreviato
3180
Seguici su

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha detto di voler contattare il leader russo Vladimir Putin per discutere della situazione in Bielorussia.

"Stiamo vedendo cosa sta succedendo nel profondo. Lo vediamo molto bene. E poi, abbiamo letto i manuali delle rivoluzioni colorate. Inoltre, questa è una caratteristica riconducibile ai manuali delle rivoluzioni colorate, di questo parleremo oggi al Ministero della Difesa nel Centro di Gestione Strategica, già ci sono elementi d'interferenza esterna", ha detto il capo dello Stato, citato da Sputnik Belarus.

"E' in corso un'aggressione contro la Bielorussia secondo lo scenario che ho indicato. Dobbiamo contattare Putin, il presidente della Russia, in modo che io possa parlare con lui ora. Perché questa è già una minaccia e non solo per la Bielorussia", ha osservato.

Grandi proteste sono esplose in tutta la Bielorussia il 9 agosto dopo le presidenziali vinte dal capo di Stato uscente Alexander Lukashenko. Da domenica si svolgono manifestazioni non autorizzate, che vengono duramente represse dalle forze di sicurezza. Gli agenti delle forze dell'ordine usano gas lacrimogeni, idranti, granate assordanti e proiettili di gomma contro i manifestanti. Un manifestante, secondo il ministero dell'Interno, è morto mentre cercava di lanciare un ordigno esplosivo improvvisato contro la polizia.

Correlati:

Bielorussia, Lukashenko sulle proteste: "serve fermarci, calmarci e rimettere le cose in ordine"
32 dei 33 cittadini russi arrestati in Bielorussia sono ritornati in Russia
La sesta giornata delle proteste in Bielorussia - Foto, Video
Tags:
Bielorussia, Alexander Lukashenko
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook