10:49 01 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
6201
Seguici su

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha condotto una riunione con i membri del Consiglio di Sicurezza per discutere la situazione che si è sviluppata nel Paese negli ultimi giorni.

"Ancora una volta riprendiamo le questioni sulla situazione nemmeno in Bielorussia, ma nella capitale a Minsk", ha detto il presidente bielorusso.

Secondo il capo di Stato, citato dall'agenzia di stampa Belta, i capi delle proteste di piazza a Minsk sono persone provenienti dall'estero.

"Non dirò che è una sorta di catastrofe o la situazione è troppo tesa, ma ci sono abbastanza problemi e ci sono non poche questioni che devono essere affrontate. Oggi possiamo vedere chiaramente cosa sta succedendo. Vediamo gli attori oggi. Come abbiamo detto, gli esecutori di tutto questo e gli organizzatori sono persone provenienti dall'estero. In prima linea ci sono persone con un passato criminale, con loro persone perbene e incensurate", ha detto il capo di Stato.

Lukashenko, parlando della condotta delle forze dell'ordine durante le proteste, ha detto che gli agenti "dovrebbero mostrare un certo freno".

"Non posso avanzare pretese a nessuno oggi. Non posso. Perché vedete come si sta sviluppando la situazione. L'unica cosa, chiederò al ministro e agli altri: siamo ancora slavi, se una persona è già caduta ed è sdraiata a terra, non bisogna colpirla. Cioè, deve esserci un certo freno", ha detto.

E' necessaria la calma e permettere di ristabilire l'ordine in Bielorussia, ha esortato il presidente Alexander Lukashenko durante un incontro con i membri del Consiglio di Sicurezza.

"Ditemi, come può agire un militare? Cosa dovrei fare in questa situazione? Volete che mi sieda e aspetti che Minsk sia messa in subbuglio? In seguito non stabilizzeremo più la situazione. Pertanto dobbiamo fermarci, prendere la testa in mano e calmarci. E mettere le cose in ordine, ci occuperemo di quelli che sono venuti qui", riporta le parole di Lukashenko l'agenzia Belta.

Ricordiamo che oggi la Commissione Elettorale Centrale ha annunciato i risultati definitivi delle elezioni presidenziali: a Lukashenko è stata attribuita la vittoria con l'80,1% dei voti.

Proteste in Bielorussia dopo elezioni presidenziali

Grandi proteste sono esplose in tutta la Bielorussia il 9 agosto dopo le presidenziali vinte dal capo di Stato uscente Alexander Lukashenko. Da domenica si svolgono manifestazioni non autorizzate, che vengono duramente represse dalle forze di sicurezza. Gli agenti delle forze dell'ordine usano gas lacrimogeni, idranti, granate assordanti e proiettili di gomma contro i manifestanti. Secondo i dati ufficiali, sono state arrestate circa 6mila persone. Come riportato dal ministero degli Interni, centinaia di persone sono rimaste ferite durante i disordini, tra cui 103 agenti delle forze dell'ordine. Un manifestante, secondo il ministero dell'Interno, è morto mentre cercava di lanciare un ordigno esplosivo improvvisato contro la polizia.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
Tags:
Manifestazione, Proteste, Alexander Lukashenko, Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook